I 10 miglior Tag Team nella storia della WWE | MondoTV 24
Connettiti con noi

Sport

I 10 miglior Tag Team nella storia della WWE

Pubblicata

su

Negli anni sui ring della WWE abbiamo visto dei Tag Team eccezionali, capaci di rimanere impressi nella memoria degli spettatori. Proviamo a raccontare allora i 10 diversi tag team della WWE che hanno fatto la storia del wrestling, dieci “squadre” che hanno reso grande la federazione di Vince McMahon. Come sempre sono necessarie un paio di premesse. Non possiamo inserire tutti i tag team meritevoli di una menzione, sarebbe impossibile. La selezione scontenterà per forza di cose alcuni lettori. In secondo luogo parleremo di coppie, ma con qualche eccezione come non parlare di stable, ovvero gruppi composti da più persone.  Preparatevi a salire sul quadrato, ecco la classifica:

[ngg src=”galleries” ids=”58″ display=”basic_imagebrowser” ajax_pagination=”0″] 

LEGGI ANCHE

I 10 match di wrestling più belli dell’ultimo decennio

Spettacolo

Mondiali Qatar, I Rodriguez festeggiano la vittoria dell’Argentina, il video diventa virale sui social, ecco cosa è successo

Pubblicata

su

belen

La vittoria della Nazionale di Calcio Argentina ai mondiali in Qatar, oltre ad aver reso felici gli appassionati della Albiceleste ha mandato in visibilio le sorelle Rodriguez. In un video diventato virale sui social, si vedono le sorelle Rodriguez al momento del rigore decisivo, al goal esplosione di gioia, Stefano De Martino ha abbracciato Belen, mentre Cecilia con la piccola Luna Marie, figlia di Belen e Antonino Spinalbese, in braccio salta per poi abbracciare Ignazio Moser, dietro il divano si vede anche Santiago, figlio di Belen Rodriguez e Stefano De Martino, con loro una coppia di amici.

 

LEGGI ANCHE

GF Vip 7, Oriana Marzoli attacca Spinalbese e tira in mezzo Belen Rodriguez, affermazioni pesanti ecco cosa è successo

Continua A Leggere

Spettacolo

Litigio social tra Paola Ferrari e Alessandro Antinelli dopo la morte di Mario Sconcerti

Pubblicata

su

paola ferrari Alessandro Antinelli

La morte di Mario Sconcerti ha scosso il mondo del giornalismo sportivo e non solo. Una notizia che ha innescato una furiosa lite social tra Paola Ferrari e Alessandro Antinelli, con la giornalista che attraverso un tweet ha voluto dare il suo ultimo saluto a Sconcerti ma ne ha approfittato per sottolineare ancora una volta la delusione per non essere stata chiamata per dirigere le trasmissioni del mondiale in Qatar. Ecco il tweet:

«Ho avuto la notizia di Mario Sconcerti, che per me era più di un amico, una guida, un porto di salvataggio, oltre che un giornalista eccellente – ha scritto la Ferrari -. Gli dicevo sempre: “Mario copio i tuoi appunti così sono sicura che non sbaglio”. Mi voleva bene e io ne volevo tanto, tanto, tanto, tanto a lui.

Questo è solo un ricordo che voglio lasciare di una persona con cui ho lavorato tanto a 90° minuto, ma che poi è stato vicino a me fino a quindici giorni fa quando mi diceva: “Non ti arrabbiare se ti hanno esclusa dai Mondiali”. Poi il resto non lo posso dire perché non sarebbe carino nei confronti di chi li fa…»

Immediata la risposta di Alessandro Antinelli, che ha preso il posto della Ferrari ai mondiali. Un tweet che ha fatto letteralmente infuriare il giornalista ormai sempre più onnipresente negli eventi calcistici targati RAI. Ecco la sua risposta:

«C’è chi riesce a strumentalizzare anche la morte di Mario Sconcerti per i suoi biechi interessi. Sono disgustato. Perdona Mario e fai buon viaggio»

Da qui comincia un botta e risposta, in cui i due non se le mandano a dire. Ecco i messaggi:

«Stai zitto che è meglio»

«Parlo quanto e quando voglio. Gli ordini dalli dentro casa tua e lascia riposare in pace Mario».

A volte bisognerebbe solo star zitti e omaggiare in silenzio i mostri sacri del mestiere. In questo caso Mario Sconcerti, un giornalista esemplare e tra i più importanti a livello nazionale.

 

LEGGI ANCHE

GF Vip 7, Antonino Spinalbese lascia il reality? Ecco cosa sappiamo

Continua A Leggere

Sport

Calcio in lutto: E’ morto Siniša Mihajlović

Pubblicata

su

‘ex calciatore e allenatore si è spento a 53 anni colpito dalla leucemia mieloide acuta. Malattia diagnosticata il 13 luglio 2019, sconfitta e poi ritornata a marzo 2022.

Continua A Leggere

attualita

Copyright © 2023 mondotv24 - Per contatti commerciali/pubblicitari, collaborazioni e opportunità contattare: andrea@andreamartinelli.eu P.IVA: 03376190231