Live – Non è la D’urso: ospite Gina Lollobrigida “anche io mi schiero a favore dei diritti civili della comunità LGBT”

Live – Non è la D’urso: ospite Gina Lollobrigida “anche io mi schiero a favore dei diritti civili della comunità LGBT”

25 Ottobre 2020 1 Di Valentina Spataro

La meravigliosa e grandissima Gina Lollobrigida, ospite a Live- Non è la D’urso, racconta di essersi schierata a favore dei diritti civili della comunità LGBT. In seguito alle parole di Papa Francesco, che finalmente sembra voler aprire la Chiesa ai diritti degli omosessuali, anche Gina ha voluto esprimere il suo pensiero:

“Tutti noi dobbiamo avere lo stesso diritto a vivere la vita in piena libertà nel rispetto di tutti. O gniuno di noi ha le proprie idee e possiamo non condividerle ma  dobbiamo rispettarle. Resta il fatto che tutti noi dobbiamo avere gli stessi diritti.”

La Lollobrigida ha poi raccontato del suo rapporto con il Papa poiché l’ha aiutata nel procedimento di annullamento del matrimonio con Javier Rigau, considerato dalla Chiesa addirittura mai celebrato.

L’assistente della Lollo, Andrea, si è presentato, come sempre, accanto a Gina e ha per l’ennesima volta ribadito di essere innocente. Ha inoltre dichiarato che Rigau si è presentato al registro civile di Barcellona per tentare nuovamente di iscrivere il matrimonio. Ma il matrimonio non può essere considerato valido poiché è stato ormai sciolto dalla Sacra Rota.

Una vicenda ormai che ormai ha logorato la vita di Gina Lollobrigida che però, a 93 anni, non smette di combattere:

“Io non vedo l’ora di vederlo in galera perché è un delinquente ed è li che dovrebbe stare”.

 

LEGGI ANCHE

Fedez lancia un nuovo progetto solidale per aiutare le vittime del Covid