IL MONDO DI FRA: Intervista ad Agnese Nespoli

IL MONDO DI FRA: Intervista ad Agnese Nespoli

7 Novembre 2020 0 Di Francesco Martini

Oggi per la rubrica “IL MONDO DI FRA” intervisteremo la giovane Tik Toker Agnese Nespoli.

1. Chi è Agnese? Parlami di te e della tua vita.

Sono una giovane ragazza e vivo in un piccolo paese della Brianza. Mi è sempre piaciuto circondarmi di tante persone e, sin da bambina, sono una persona molto solare. Quando andavo in vacanza da piccolina vivevo praticamente nel mini club, socializzavo con chiunque. Forse c’è stato solo un breve periodo della mia vita, a cavallo tra la terza media e il primo superiore, in cui sono stata molto insicura di me stessa, ma poi sono riuscita a superare questa breve parentesi. Ora sono cresciuta, sono una ragazza che sogna molto e soprattutto sono consapevole di dover credere sempre in me stessa.

2. Sin da piccolina hai avuto un forte interesse per il teatro. Com’è nata questa tua passione? Cosa rappresenta per te il teatro? Ti piacerebbe un domani lavorare in questo mondo?

Faccio teatro da ormai un bel po’ di anni e sono entrata in contatto con questo mondo all’età di 2 anni e mezzo per la recita di Natale con la scuola. Ero la più piccola dell’asilo perchè avevo fatto la primina. Arrivo sul palco e mi rendo conto che in platea erano seduti tutti i miei parenti. Facevo la stella cometa, avevo davvero troppa paura di salire sul palcoscenico e di scoppiare a piangere davanti a tutti. In realtà però è andata diversamente: arrivo sul palco, mi fermo, inizio a sorridere guardandomi in giro e a salutare tutti. Questa è stata davvero la mia prima esperienza ed è un bellissimo ricordo. Per me il teatro rappresenta innanzitutto un modo per essere se stessi interpretando un’altra persona. Quando devi immedesimarti in un ruolo lontano dal tuo modo di essere tendi a sperimentare e a conoscere molto meglio anche te stesso. La sensazione più bella è legata all’adrenalina che senti dentro appena sali sul palco, quando è tutto buio, il sipario si sta per alzare, senti il cigolio dei tendoni che si aprono e poi inizia tutto. L’altro momento che ti fa vivere emozioni uniche è la fine dello spettacolo: che tu abbia sbagliato o meno qualcosa te ne freghi e avverti solo una grande voglia di tornare in scena e di rifare tutto da capo. Mi piacerebbe molto lavorare in questo mondo e quest’anno vorrei iniziare un’accademia che poi mi farà ottenere un diploma. A causa del covid non so come si evolverà la faccenda, però mi piacerebbe davvero molto lavorare in questo mondo e in generale proprio nel mondo dello spettacolo.

3. Hai iniziato un percorso su Tik Tok che sta andando piuttosto bene. Cosa ne pensi di questo social? Sei contenta del supporto che le persone ti danno ogni giorno? Com’è iniziata la tua esperienza?

Per come l’ho vissuto io, credo che Tik Tok sia un social sia un social davvero molto bello e positivo. In tutti i video che ho pubblicato fino ad oggi credo di aver ricevuto due commenti negativi, a differenza di Instagram dove sinceramente avverto la presenza di una sorta di odio immotivato. Su Tik Tok chiunque può dire quello che vuole e soprattutto può diventare una star, anche solo per cinque minuti. Questa forse è la cosa che mi piace meno perchè molta gente si monta la testa per aver ricevuto, come diceva Andy Warhol, quindici minuti di fama. La mia esperienza con Tik Tok è iniziata in quarantena totalmente a caso. Non sapevo cosa fare e ho iniziato ad usare questo social. Il primo video che ho fatto ha raggiunto 400 visualizzazioni, io ero strafelice e ho ritrovato un video in cui dico di essere diventata già famosa (ride). Il secondo video ha invece fatto 20 mila visualizzazioni e da quel momento è iniziato tutto il mio percorso. La svolta è però arrivata verso la fine della quarantena quando ho iniziato a imitare dei personaggi. Ci tengo a ringraziare particolarmente i miei amici perchè mi hanno sempre sostenuto in questo percorso con Tik Tok che, se non fosse stato per loro, probabilmente non avrei neanche iniziato.

4. Instagram VS vita reale: credi che molta gente stia scambiando questo social per la vita reale? Che uso fai di Instagram? Quali sono secondo te i suoi pro e contro?

Instagram è un social che ho più o meno dal 2017. Instagram vs vita reale? Beh io ho paura che molta gente che mi fa i complimenti su Instagram, possa poi ricredersi conoscendomi dal vivo. Per questo motivo credo che tante ragazze e ragazzi credano a tutto ciò che vedi su questo social. Questo secondo me è pericoloso perchè tutti vogliamo sempre risultare al meglio. Gli altri appaiono perfetti e arrivi a sentirti meno degli altri. Io tengo molto alle foto del mio profilo e infatti credo proprio che non posterei mai un selfie. Uso questo social per raccontare ciò che mi succede, soprattutto attraverso le Instagram Stories, e per pubblicare delle foto che mi piacciono e in cui sono venuta bene.

5. Alle elementari qualche persona ti prendeva in giro, ma oggi le cose sono cambiate. Come sono stati quegli anni? Perchè secondo te i ragazzini tendono molto spesso a prendere in giro alcuni loro coetanei? Quale consiglio ti senti di dare alle nuove generazioni?

“Si, alle elementari qualcuno mi prendeva in giro. Io sono una persona che le cose le lascia passare, il mio motto è “vivi e lascia vivere”, quindi le prese in giro in realtà non mi pesavano nemmeno più di tanto. Il problema era invece, per fare un esempio, all’oratorio. Lì tutti i bambini più grandi in gruppo potevano venire da te e prenderti in giro senza che nessuna maestra dicesse loro di smetterla. In quel caso è stato un po’ brutto. In seconda/terza elementare invece sono stata io che ho diciamo dato loro un motivo per prendermi in giro perchè ho iniziato a comportarmi in maniera particolare, urlando a caso o avendo comunque degli atteggiamenti strani. Secondo me i ragazzini tendono a prendere in giro i propri coetanei perchè, nel momento stesso in cui prendi in giro qualcuno, ti sembra tipo di tenerlo sotto controllo, sapendo di poterlo ferire. Chi tende a prendere molto in giro un’altra persona è di base molto insicuro di se stesso e ha bisogno di controllare gli altri per sentirsi bene. Alle nuove generazioni voglio dire di seguire il mio motto “Vivi e lascia vivere”. La vita è troppo breve per stare dietro a queste cose.”

6. Usa sei aggettivi per definirti. Tre faranno riferimento ai tuoi pregi e gli altri tre ai tuoi difetti.

Per quanto riguarda i pregi sono ambiziosa, diplomatica, indipendente e intraprendente. Per quanto riguarda i difetti invece a volte tendo ad essere per alcuni versi egocentrica, molto goffa e procrastinatrice.

7. Preferisci ascoltare della buona musica o guardare senza sosta serie tv su Netflix? Motiva la tua risposta.

Io non guardo molte serie tv e, a tal proposito, un altro mio difetto è quello di essere molto scostante. Magari mi gaso tantissimo per una cosa un giorno e il giorno dopo già me ne dimentico. Sono una che ha bisogno di cambiare continuamente. Nonostante questo, preferirei guardare serie tv su Netflix. Magari mi guardo due o tre episodi di una serie, poi mi dimentico di andare avanti con quella e ne inizio un’altra (ride). Sono un sacco inconcludente.

8. Ti offrono la possibilità di fare un regalo a tua scelta ad una delle persone più importanti nella tua vita. Non hai limiti nè di costo nè di scelta. Cosa regaleresti e a chi?

In realta chi è la persona più importante nella mia vita? Non riesco a risponderti perchè dovrei includere in questa risposta diverse persone. Potrei passare magari per superficiale o egocentrica, ma magari regalerei qualcosa a me stessa? Scherzi a parte, non riesco a rispondere.

9. Quali sono i personaggi famosi che stimi maggiormente? E quelli che invece non sopporti?

Seguo molto il cinema e ti faccio il nome di qualche attore che stimo davvero tanto. Ti dico solo che ogni anno sto sveglia tutta la notte per aspettare la première degli Oscar. Stimo molto Margot Robbie perchè, nonostante sia una ragazza bellissima, si è fatta valere anche per il suo effettivo talento. Stimo molto anche Grace Kelly, anzi per me è tipo un idolo. Adoro anche Sophia Loren, per me una grandissima attrice, e Roberto Benigni, perchè è l’ultimo italiano ad aver vinto un Oscar. Ogni volta che guardo la sua premiazione alla serata degli Oscar mi emoziono. Tra gli attori che invece non mi vanno tanto a genio ti faccio il nome di Nicolas Cage, semplicemente perchè non mi piace come attore, e Kristen Stewart, perchè in ogni ruolo che interpreta mi sembra sempre piatta.

10. Cosa auguri alla Agnese del futuro? Quali obiettivi vuoi raggiungere?

Il primo obiettivo da raggiungere è quello di essere felice e, soprattutto, di sopravvivere. Non parlo di essere felici come condizione effimera, quanto piuttosto di una felicità epistemica, ovvero prolungata nel tempo. Sto studiando filosofia, quindi posso permettermi di fare l’acculturata (ride). Alla Agnese del futuro auguro di realizzare i suoi sogni e di credere sempre in se stessa perchè, se ce l’hanno fatta tanti altri, puoi farcela benissimo anche tu. E se quel qualcuno è uno su centomila, perchè non puoi essere tu? Questo è quello che mi auguro. Spero di essere soddisfatta della mia vita.

Ringraziamo Agnese per l’intervista e ti facciamo un grande in bocca al lupo per il tuo futuro.

 

 

AGNESE NESPOLI–> Instagram

FRANCESCO MARTINI —> Instagram

 

 

 

LEGGI ANCHE

Il Coronavirus blocca la vendita della nuova PlayStation 5 in Italia. Tutto rimandato per il suo arrivo nei negozi