Aristide Malnati a MondoTV24: il rapporto con Elena Morali, il nomignolo Mummy e tanto altro

Aristide Malnati a MondoTV24: il rapporto con Elena Morali, il nomignolo Mummy e tanto altro

17 Maggio 2022 0 Di Lorenzo Pugnaloni
Papirologo, giornalista e divulgatore storico, Aristide Malnati ha anche preso parte al mondo televisivo dei reality, i quali l’hanno fatto hanno reso possibile la sua entrata nelle case degli italiani. Conosciuto anche con il nomignolo Mummy, conquistato proprio durante la sua avventura in quel di Cinecittà, a noi di Mondo Tv 24 racconta della sua partecipazione a La Pupa e il Secchione Show, in onda su Italia Uno e condotto da Barbara D’Urso.
 

Ciao Aristide, come è andata la tua avventura a La Pupa e il Secchione Show?

«È un’altra esperienza che aggiungo alla voce reality cui ho partecipato. Soprattutto, mi sono divertito tanto e ho dei nuovi amici. Sì, all’inizio sono partito con Flavia (Vento ndr), che ha deciso di uscire dopo poco, poi sono stato fortunato a fare coppia con Elena e concludere con lei questo bellissimo percorso. E vi dico: altro che Pupa, Elena è una secchiona!»

Come definisci il tuo rapporto con Elena?

«Elena è stata una compagna di avventura fantastica, abbiamo fin da subito trovato una buona complicità, che tutti i telespettatori hanno apprezzato. Soprattutto, ci siamo ben compensati a livello di gioco e non è facile trovare un equilibrio quando si è sotto i riflettori.»

Dall’Isola dei Famosi, poi il Grande Fratello Vip, fino a La Pupa e il Secchione Show… come hai gestito il fattore telecamere h24?

«Ogni reality ha il suo habitat e ci s’immerge in esso senza accorgersene. Personalmente sono sempre accorto e rispettoso nei confronti dei compagni e del pubblico che ci segue da casa e deve esprimere con una preferenza la tua permanenza. Quando si prende parte ad un reality ci si mostra per quel che si è, bisogna farlo al meglio e con molto rispetto.»

Dai compagni di viaggio delle tue esperienze sei sempre molto apprezzato, tanto da esserti guadagnato il nomignolo Mummy. Com’è stato confrontarsi con generazioni e professioni diverse?

«È stimolante, ci si mette in gioco a 360 gradi, hai la possibilità d’interagire e s’instaura un rapporto di dare e avere, senza chiedere. Essere diversi e confrontarsi crea nuove energie, alla fine di ogni percorso posso dire di avere nuovi amici e aggiunto molto alla mia esperienza non solo lavorativa. Non a caso, proprio gli autori di Endemol, tempo fa, mi hanno definito un animale da reality.»

C’è un altro reality a cui vorresti partecipare?

«Più che un reality è un’altra esperienza che potrei fare, quella di Pechino Express. Ecco, qui potrei mettermi alla prova e far vedere al pubblico “un altro Aristide”, amante dei viaggi e dell’avventura.»

In tal caso chi porteresti con te?

«Non ho dubbi: Elena. Abbiamo creato una buona sintonia, lei ama la natura, i viaggi, è una sportiva e sono sicuro che saremmo una coppia di viaggiatori speciali.»

Terminata quest’avventura televisiva, cosa farai?

«Ritorno a scrivere per la mia rubrica su Chi, dove parlo delle mostre e a settembre riprende per Telenova con il programma Storia e Misteri, in cui sono affiancato da Virginia Raniero.»

Hai un programma che vorresti condurre?

«In realtà ce ne sono due. Chissà magari un giorno potreste vedermi nelle vesti di viaggiatore, che con ironia illustra nuovi angoli della nostra bell’Italia o come narratore speciale di aneddoti legati a luoghi particolari che ancora non sono mai stati raccontati.»
 
 
 
L’intervista è a cura di Lorenzo Pugnaloni.