Amadeus parla dell’ultimo Festival di Sanremo: reazioni e impressioni

Amadeus parla dell’ultimo Festival di Sanremo: reazioni e impressioni

16 Marzo 2021 2 Di Angelo Sorbello

Amadeus da pochi giorni ha concluso la sua avventura alla conduzione del Festival di Sanremo 2021, una kermesse condizionata dalla pandemia di Covid19. Il popolare conduttore ha rilasciato una lunga intervista per Il Fatto Quotidiano. Ecco quanto ha affermato:

“Ho voluto aiutare un settore fermo, ho scelto di rispondere alle richieste di aiuto. Il numero giusto può essere 22 o 24 ma ho pensato di dover dare un segnale. Quanto è cambiato a quei due nomi in più salire sul palco più importante, l’unico palco su cui si poteva salire e cantare? Mi sono fatto guidare solo dal mio istinto e non mi sono posto delle quote iniziali su over, giovani e così via”.

Su una delle protagoniste del Festival Orietta Berti, ha aggiunto:

“Ad agosto l’ho vista in una puntata di Techetechete, ho pensato mancasse da tanti anni a Sanremo, l’ho chiamata e l’ho invitata. Ho sentito quattro pezzi, questo che ha portato al Festival lo trovo bellissimo, l’ho scelto subito. Un classico che racconta una straordinaria storia d’amore, quella con Osvaldo. Lei è una donna ironica, intelligente e talentuosa. Dopo tanti anni è di nuovo in classifica e di questo ne sono felice”.

Il conduttore ha voluto anche parlare della polemica nata sui voti per Fedez e Francesca Michelin:

“L’ho trovata una polemica pretestuosa, come tante polemiche sanremesi. È sua moglie, non ci trovo nulla di male. Al di là della Ferragni è in classifica, tra le più ascoltate. È piaciuta e il pubblico la sta scegliendo”.

Non poteva mancare il commento sul suo amico e Co-conduttore del Festival Fiorello. Ecco le parole di Amadeus:

“Mi sono commosso l’ultima sera, Fiore è venuto in camerino prima della finale e ci siamo abbracciati. Alla fine eravamo al ristorante, erano le tre di notte, ci siamo abbracciati di nuovo. Era una sorta di liberazione, ci eravamo resi conto di aver fatto qualcosa di estremamente faticoso e in qualche modo, senza presunzione, di storica. È il miracolo dell’amicizia vera, noi ci vogliamo bene veramente come due fratelli. Io mi fido di lui, lui si fida di me. Abbiamo fatto due cose che resteranno per sempre. Mi ritengo un privilegiato ad aver fatto due Sanremo con il più bravo di tutti”.

Sugli ascolti del Festival, il conduttore ha detto che:

“Per il servizio pubblico la vittoria era farlo e farlo in sicurezza regalando agli spettatori cinque serate di divertimento. Io pensavo peggio perché ero consapevole. Ho 58 anni e questo lavoro lo faccio da molti anni, sono pragmatico.
Stiamo vivendo una sorta di guerra, le persone hanno problemi economici e di salute, non c’è lavoro, i ragazzi sono a casa, la gente è arrabbiata. Se io sono felice e mi invita a una festa vengo volentieri, se il mio umore non è dei migliori ci sta che dica di no, magari se questa festa dura più giorni passo più avanti. Sanremo 2021 ha rappresentato per gli spettatori probabilmente, nuovamente, l’ultimo momento di leggerezza prima del lockdown. Quando siamo cresciuti e abbiamo chiuso al 53,5% non me lo aspettavo. Le persone per strada mi dicono grazie per le cinque serate divertenti, questo mi ha fatto veramente piacere”.

Sulla possibile idea  Sanremo Estate, Amadeus ha concluso:

“Mi piacerebbe, l’ho detto e l’ho promesso. Magari ai primi di luglio, piacerebbe anche a chi ha partecipato al Festival. Una o due serate di festa all’aperto. Ovviamente dipenderà dal momento che vivremo e da quello che sarà possibile fare”.

 

LEGGI ANCHE 

Màkari: le anticipazioni della seconda puntata della nuova fiction di Rai Uno!