Litigio social tra Paola Ferrari e Alessandro Antinelli dopo la morte di Mario Sconcerti | MondoTV 24
Connettiti con noi

Spettacolo

Litigio social tra Paola Ferrari e Alessandro Antinelli dopo la morte di Mario Sconcerti

Pubblicata

su

paola ferrari Alessandro Antinelli

La morte di Mario Sconcerti ha scosso il mondo del giornalismo sportivo e non solo. Una notizia che ha innescato una furiosa lite social tra Paola Ferrari e Alessandro Antinelli, con la giornalista che attraverso un tweet ha voluto dare il suo ultimo saluto a Sconcerti ma ne ha approfittato per sottolineare ancora una volta la delusione per non essere stata chiamata per dirigere le trasmissioni del mondiale in Qatar. Ecco il tweet:

«Ho avuto la notizia di Mario Sconcerti, che per me era più di un amico, una guida, un porto di salvataggio, oltre che un giornalista eccellente – ha scritto la Ferrari -. Gli dicevo sempre: “Mario copio i tuoi appunti così sono sicura che non sbaglio”. Mi voleva bene e io ne volevo tanto, tanto, tanto, tanto a lui.

Questo è solo un ricordo che voglio lasciare di una persona con cui ho lavorato tanto a 90° minuto, ma che poi è stato vicino a me fino a quindici giorni fa quando mi diceva: “Non ti arrabbiare se ti hanno esclusa dai Mondiali”. Poi il resto non lo posso dire perché non sarebbe carino nei confronti di chi li fa…»

Immediata la risposta di Alessandro Antinelli, che ha preso il posto della Ferrari ai mondiali. Un tweet che ha fatto letteralmente infuriare il giornalista ormai sempre più onnipresente negli eventi calcistici targati RAI. Ecco la sua risposta:

«C’è chi riesce a strumentalizzare anche la morte di Mario Sconcerti per i suoi biechi interessi. Sono disgustato. Perdona Mario e fai buon viaggio»

Da qui comincia un botta e risposta, in cui i due non se le mandano a dire. Ecco i messaggi:

«Stai zitto che è meglio»

«Parlo quanto e quando voglio. Gli ordini dalli dentro casa tua e lascia riposare in pace Mario».

A volte bisognerebbe solo star zitti e omaggiare in silenzio i mostri sacri del mestiere. In questo caso Mario Sconcerti, un giornalista esemplare e tra i più importanti a livello nazionale.

 

LEGGI ANCHE

GF Vip 7, Antonino Spinalbese lascia il reality? Ecco cosa sappiamo

Cinema

Su Sky la notte degli Oscar 2023 – Da sabato 4 a venerdì 17 marzo si accende Sky Cinema Oscar

Pubblicata

su

Con l’annuncio delle nomination di oggi, entra nel vivo l’attesa per la lunga notte degli Oscar®, che decreterà i migliori film e i migliori artisti dell’anno. E anche quest’anno Sky Cinema è la casa degli Oscar®, conla cerimonia di premiazione della 95ª edizione degli Academy Awards® che sarà in diretta su Sky e in streaming su NOW.

Inoltre, per celebrare questo attesissimo appuntamento e accompagnare gli spettatori attraverso il meglio della cinematografia da Oscar®, dasabato 4 a venerdì 17 marzo Sky Cinema Collection (canale 303) diventa Sky Cinema Oscar®, un canale interamente dedicato ai film insigniti con la statuetta più ambita, con oltre cento titoli. Una programmazione che nella notte tra domenica 12 e lunedì 13 marzo, culminerà con la diretta dal Dolby Theatre di Los Angeles degli Academy Awards®.

Infine, su Sky sono disponibili anche alcuni dei film candidati quest’anno: ELVIS, candidato ad otto premi tra cui miglior film, miglior attore protagonista con Austin Butler, miglior montaggio, migliore scenografia, migliore fotografia, migliori costumi, miglior sonoro, miglior trucco e acconciature, già disponibile su Sky Primafila, lunedì 13 marzo alle 21.15 su Sky Cinema Uno (e in seconda serata su Sky Cinema Oscar®) e su NOW; THE BATMAN, già disponibile su Sky e NOW, candidato per i migliori effetti visivi, il miglior sonoro e il miglior trucco e acconciature; LA SIGNORA HARRIS VA A PARIGI, candidato per i migliori costumi, dal 26 gennaio on demand su Sky Primafila

Per quanto riguarda la programmazione di Sky Cinema Oscar®, sono da non perdere quattro film premiati agli Oscar® 2022: il trionfatore dell’ultima edizione, remake del francese La famiglia BélierCODA – I SEGNI DEL CUORE, premiato come miglior film, per il miglior attore non protagonista, e per la sceneggiatura non originale); il biopic con Will Smith sulle sorelle tenniste Venus e Serena Williams, UNA FAMIGLIA VINCENTE – KING RICHARD (premio a Will Smith per il miglior attore protagonista); la pellicola scritta e diretta da Kenneth Branagh BELFAST, premiato per la sceneggiatura originale; e l’adattamento del racconto di Haruki Murakami DRIVE MY CAR, miglior film internazionale.

Tra le altre pellicole premiate con l’Oscar® proposte sul canale, anche successi dell’ultimo decennio come: il capolavoro bellico di Sam Mendes con George MacKay 1917 (premiato per fotografia, effetti speciali, sonoro); il musical di Damien Chazelle con Ryan Gosling ed Emma StoneLA LA LAND , vincitore di sei statuette: regia, attrice protagonista, fotografia, scenografia, colonna sonora, canzone originale; il thriller di Steven Spielberg scritto dai fratelli Coen IL PONTE DELLE SPIE, interpretato da Tom Hanks e Mark Rylance, quest’ultimo premiato come miglior attore non protagonista; il western di Quentin Tarantino con Christoph Waltz, Jamie Foxx e Leonardo DiCaprio DJANGO UNCHAINED, insignito con le statuette per il miglior attore non protagonista e la sceneggiatura originale; l’action post-apocalittico con Tom Hardy e Charlize Theron, diretti da George Miller, MAD MAX: FURY ROAD (premiato per scenografia, montaggio, sonoro, montaggio sonoro, costumi, trucco); il biopic su Alan Turing, interpretato da Benedict Cumberbatch, THE IMITATION GAME , migliore sceneggiatura non originale; e la pellicola di Martin Scorsese con Asa Butterfield e Ben Kingsley HUGO CABRET , che ha ricevuto cinque premi, per scenografia, fotografia, montaggio sonoro, sonoro e effetti speciali.

Non mancheranno poi i film che hanno fatto la storia del cinema e sono entrati nell’immaginario collettivo. Tra questi: VIA COL VENTOAMARCORDL’ULTIMO IMPERATORECHINATOWNIL CACCIATORETHE UNTOUCHABLES – GLI INTOCCABILILE RELAZIONI PERICOLOSEBRAVEHEART – CUORE IMPAVIDOCASA HOWARDPULP FICTIONAMERICAN BEAUTYA BEAUTIFUL MINDNON È UN PAESE PER VECCHIIL LABIRINTO DEL FAUNOE.T. – L’EXTRA-TERRESTRESALVATE IL SOLDATO RYAN, e, in occasione del 90° compleanno di Michael Caine, che per questo ruolo ha vinto l’Oscar® come miglior attore non protagonista, LE REGOLE DELLA CASA DEL SIDRO.

 

LEGGI ANCHE

Topolino omaggia Vincenzo Mollica per il 70esimo compleanno

 

Continua A Leggere

Spettacolo

Topolino omaggia Vincenzo Mollica per il 70esimo compleanno

Pubblicata

su

topolino

Topolino omaggia il giornalista e grande amico Vincenzo Mollica in occasione del suo 70esimo compleanno con Paperino, Paperoga & Paperica e la caccia ai mille vip, una storia inedita con protagonista assoluto Vincenzo Paperica – il cronista Papero con la passione per il mondo del cinema – con i disegni del Maestro Giorgio Cavazzano e la sceneggiatura a cura di Roberto Gagnor.

La storia è contenuta sul numero 3505 del magazine a fumetti edito da Panini Comics, in edicola, fumetteria e su Panini.it da mercoledì 25 gennaio.

Il cronista Vincenzo Paperica ha fatto il suo debutto sulle pagine di Topolino nel 1995 con la storia Paperino Oscar del centenario (scritta dallo stesso Mollica e disegnata da Cavazzano) e da allora è apparso in ben 16 storie, nel corso di avventure scritte non soltanto dalla sua controparte umana, ma anche da altri autori come Tito Faraci e Fausto Vitaliano, che l’hanno più volte affiancato a Paperino, Zio Paperone e soci. Tratto comune a tutte queste storie è l’immancabile collegamento con il mondo dello spettacolo.

Vincenzo Mollica ha commentato così il ritorno del reporter sulle pagine di Topolino: «Rivedere Paperica in azione mi dà una felicità immensa!». In questa diciassettesima avventuraPaperino, Paperoga & Paperica e la caccia ai mille vip, Paperica è pronto a tornare a Paperopoli con una nuova missione giornalistica: dare una mano a Paperino e Paperoga nel realizzare mille interviste ai vip del Calisota… è infatti in corso una “sfida” tra Zio Paperone e il suo PaperSera e l’acerrimo nemico Rockerduck e il suo nuovo tabloid.

A corredo della storia, una lunga intervista al giornalista e i commenti degli autori alla storia e al personaggio. «Vincenzo da lettore sentiva la mancanza di un personaggio disneyano che fosse legato al mondo del cinema, della letteratura, del teatro, della canzone – afferma Giorgio Cavazzano Mi propose di riprendere il suo disegno fatto da Andrea Pazienza anni prima, ma non c’era molto da cambiare: ne arrotondai le forme, lo resi “tridimensionale”. Divenne protagonista di “Paperino Oscar del Centenario” nel 1995.

E poi l’ho reinterpretato con gioia in tantissime storie, spesso con ore al telefono in cui lui mi raccontava la sceneggiatura e io disegnavo in diretta». Per Roberto Gagnor, invece «questa è una storia su chi ama raccontare storie – come ha fatto e fa da anni Vincenzo Mollica, maestro di un giornalismo affettuoso ma attento, popolare ma colto, lontano dagli eccessi di certe news di oggi, tutte un “allarme” qui e un “clamoroso” là.

Ma se tutto è clamoroso, nulla lo è. Mollica, invece, clamoroso lo è davvero: per la sua ironia, il suo entusiasmo e soprattutto per il suo amore per i personaggi che racconta, reali o… disegnati. Perché alla fine, il segreto è questo: amare le storie che racconti!».

Lo scoop è dietro l’angolo! Paperino, Paperoga & Paperica e la caccia ai mille vip è su Topolino 3505, in edicola, fumetteria e su Panini.it da mercoledì 25 gennaio.

 

LEGGI ANCHE

WWE Royal Rumble: curiosità, statistiche e albo d’oro

Continua A Leggere

Attualità

Alessia Marcuzzi svela il motivo dell’addio a Mediaset

Pubblicata

su

alessia marcuzzi Boomerissima

Alessia Marcuzzi famosa ex conduttrice delle reti Mediaset, ha rilasciato un’intervista a Novella 2000 nella quale ha parlato di tante cose anche della la rottura con le reti del gruppo Fininvest.

Adesso Alessia è passata in casa RAI e le è stato affidato il programma BOOMERISSIMA, che fino ad ora ha portato dei buoni risultati. Ecco cos’ha detto sullo strappo con Mediaset:

“Non ci sono state discussioni. È stata una mia decisione, in un momento della mia vita in cui sentivo di avere bisogno di prendermi del tempo per me. L’ho fatto nel momento giusto, in cui avevo un piano B: produco creme e borse, è una realtà che mi entusiasma molto.

Proprio quando mi sono resa conto che mi stavo entusiasmando più in quelle attività e un po’ meno a quello che stavo facendo in video, mi sono detta che forse era giusto fermarmi”.

Inoltre ha anche parlato dell’assenza dagli schermi televisivi per via della pandemia:

“Credo che la pandemia abbia cambiato un po’ tutti. Io sono andata in onda nel primo periodo della pandemia, poi mi sono fatta delle domande e non mi riconoscevo più tanto. Ci sono dei momenti in cui nella vita si ha bisogno di staccare. E così l’ho fatto.

In quel periodo lontano dal video non ho abbandonato la scrittura né l’idea di essere una performer. Ho iniziato a pensare di avere voglia di fare un programma in cui potessi mettermi più in gioco”

Non sono mancate anche parole ironiche sul suo essere ormai non al passo con i tempi e con la tecnologia che va avanti:

“Sono una boomer per tutto quello che riguarda la tecnologia. Chi mi vede sui social, che curo personalmente, non lo immagina. Ma un conto è postare una foto o un video, un conto è essere bravi a maneggiare tutto ciò che è tecnologico.

Per contro sono millennial per l’apertura mentale che hanno i ragazzi di adesso: non ho pregiudizi né tabù. Sono molto rigida nell’educazione dei miei figli Tommaso e Mia, ma sono molto aperta di testa”.

 

LEGGI ANCHE

GF Vip 7, Chiara Rabbi non ci sta, accuse velate a Alfonso Signorini e Arianna Gianfelici “Cornuta sì, mazziata no” ecco le sue parole

 

Continua A Leggere

attualita

Copyright © 2023 mondotv24 - Per contatti commerciali/pubblicitari, collaborazioni e opportunità contattare: andrea@andreamartinelli.eu P.IVA: 03376190231