UeD, Giulia D’Urso: “Ho ricevuto insulti e minacce di morte, ho avuto paura”

UeD, Giulia D’Urso: “Ho ricevuto insulti e minacce di morte, ho avuto paura”

13 Giugno 2021 1 Di Lorenzo Porcini

Qualche settimana fa l’ex corteggiatrice di Uomini e Donne Giulia D’Urso è finita al centro di numerose polemiche. L’influencer era stata accusata di aver chiamato le forze dell’ordine per denunciare una festa non autorizzata in un hotel milanese per il compleanno di Lukaku.

In un’intervista rilasciata al magazine di Uomini e Donne, la D’Urso è tornata sull’argomento e ha dichiarato:

“Non avrei mai voluto finire in mezzo a questa vicenda, soprattutto perché nulla di tutto quello che hanno riportato i media corrisponde a verità. Ho partecipato a una cena in un albergo, dove soggiornavo regolarmente, ed ero insieme ad alcuni calciatori. Poi sono arrivate le forze dell’ordine a controllare i nostri documenti e sono tornata in camera insieme a una mia amica. Tutto tranquillo, fino a qualche giorno dopo quando il telefono inizia a suonare all’impazzata: Un giornale aveva dichiarato che ero stata io ad aver mandato le forze dell’ordine. Tutto questo ha scatenato l’odio dei tifosi e sono piovuti insulti e minacce di morte. Ho immediatamente cercato di far chiarezza sulla vicenda che mi ha visto ingiustamente protagonista. Mi hanno accusato di voler cercare notorietà sulle spalle di alcuni giocatori, quando nulla di tutto questo è vero”

Giulia ha spiegato il motivo per cui si trovava a quella serata

Era organizzata da un mio amico, ma io non avevo un collegamento diretto con i calciatori, nonostante molti li conosca di vista, avendo lavorato per tanti anni nei locali di Milano. Doveva essere una serata normale, ma si è trasformata in un inferno. Ho attraversato giorni difficili: avevo paura di uscire di casa perché temevo che qualcuno potesse rifarsi su di me. A quel punto ho deciso di agire per vie legali”

La D’Urso ha parlato del suo ex Giulio Raselli

“Dopo la fine di una storia, quando passa un po’ di tempo la rabbia e il rancore svaniscono, e restano i ricordi dei momenti belli vissuti tra due persone che sono state insieme in modo sincero e che hanno condiviso tanto. Ho incontrato Giulio per caso a Milano, ero insieme a mia madre e dopo esserci salutati abbiamo voluto prenderci un caffè. Lo abbiamo fatto alla luce del giorno, non ci interessava nasconderci e abbiamo fatto delle stories insieme. Ogni tanto ci sentiamo: è strano dire che lo facciamo in amicizia, ma piuttosto con spontaneità. Sono contenta che siamo riusciti a ricostruire un rapporto disteso, perché la situazione dei mesi scorsi non mi rendeva serena”

 

LEGGI ANCHE

Anna Tatangelo a “Belve”: “Gigi D’Alessio? Non mi manca per niente!” Sarà vero?