domenica, Luglio 14, 2024

ULTIMI ARTICOLI

CORRELATI

Sanremo 2022, Amadeus racconta il suo terzo Festival “Sto pensando ai conduttori, Fiorello deciderà all’ultimo momento”

Terza avventura sanremese quasi alle porte per Amadeus, si entra nell’ultimo mese quello in cui quasi tutte le scelte sono state fatte e si attendono solo le ultime conferme per ufficializzare anche la squadra che farà da contorno e collante tra la gara e lo show. In una lunga intervista rilasciata a TV Sorrisi e Canzoni il direttore artistico Amadeus oltre a ringraziare i cantanti in gara per la fiducia riposta in lui, ha spiegato che lui al centro mette la musica, un pezzo lo deve colpire ed è per questo che nella sua gestione si sono visti sul palco cantanti di nicchia e meno conosciuti. Merito di Amadeus è stato quello di aver reso il Festival di Sanremo meno anacronistico, adesso le canzoni che escono dal Festival sono trasmesse dalle radio e durano nel tempo.

Ma torniamo appunto a quello che sarà lo show che correrà parallelo alla gara, Amadeus non nasconde che gli piacerebbe avere i Maneskin ospiti per una sera a chiusura del cerchio di un anno fantastico per la band romana : ” Måneskin sono stati una sorpresa, io sono un pessimo scommettitore, non posso dire di averlo previsto. Però serata dopo serata ho cominciato a capire… e mi sono detto: o spaccano alla grande o il pubblico rimane spiazzato” Parlando dei conduttori il direttore artistico si è mantenuto sul vago, soprattutto su un nome, quello del suo amico Fiorello :” Ho ancora vaghi pensieri sui conduttori, lo spettacolo attorno alla gara sto cominciando a prepararlo adesso. Ho un quaderno sul quale scrivo tutto, prendo appunti per non dimenticarmi qualche idea che mi viene all’improvviso. Per quanto riguarda Fiorello c’è un rapporto speciale, noi non parliamo mai di Sanremo, le sue presenze sono sempre state decise all’ultimo minuto. Quando mancheranno pochi giorni al Festival ci confronteremo. E deciderà lui se e quando venire all’Ariston. L’anno scorso è stato eroico: uno come lui, che si nutre del pubblico e prende spunto dalle reazioni della platea, costretto a stare su un palco in un teatro vuoto! Per me, sai, è un problema minore, io posso anche presentare i cantanti e andare avanti. Ma per lui non avere il pubblico è una tragedia! “.

Amadeus deve ancora condurre il suo terzo Festival ma il discorso sulla Kermesse si chiude già parlando del quarto e a sorpresa questa volta il conduttore ha lasciato una porta aperta : “Io dico proprio di sì, vorrei che fosse il mio “triplete”, ma chissà, non si sa mai”. Appuntamento con il Festival di Sanremo dall’ 1 al 5 febbraio 2022.

LEGGI ANCHE

Sanremo 2022, “I cantanti si fidano di me e io li ringrazio per esserci” Amadeus racconta il suo terzo Festival

 

 

 

Giuseppe Scuccimarri
Giuseppe Scuccimarri
Giuseppe Scuccimarri, classe 1969, esperto di televisione e cronaca rosa con interessi anche per l'attualità e la politica nazionale e internazionale. Autore della commedia "Il delitto di Lord Arthur Savile" (2002) e del musical "La vita è una splendida canzone" (2014), ghostwriter per diversi autori e paroliere, amante della scrittura e della letteratura italiana e straniera.

I PIU' LETTI