Radio Norba, frasi sessiste in diretta, il web insorge

Radio Norba, frasi sessiste in diretta, il web insorge

1 Agosto 2021 0 Di Giuseppe Scuccimarri

Trovare argomenti interessanti in una domenica di inizio agosto è impresa assai ardua, specialmente per chi si occupa di spettacolo con le produzioni in pausa estiva e i beniamini tv in vacanza in giro per il mondo, ci ha pensato Radio Norba a destare dalla canicola estiva coloro che stavano per mettersi a tavola  o in spiaggia sui lettini erano intenti a perfezionare la abbronzatura.

Sull’emittente pugliese in 72 secondi i conduttori di uno spazio legato al gossip si sono profusi in commenti più idonei a una caserma ai tempi della leva militare o in un bar di infima categoria frequentato da uomini retrò, di coloro che ancora pensano che le donne siano piuttosto mezzi per far figli che esseri umani.

Commentando un articolo di Nuovo Tv, che in settimana ha pubblicato le foto di Giulia Salemi e Pierpaolo Pretelli in una vacanza al mare di qualche settimana fa, sottolineando quanto la coppia fosse affiatata, i due speaker di Radio Norba hanno pensato di stravolgere la notizia parlando di fondoschiena e di durate a letto, nonchè profondendosi in un patetico “i bambini ci guardano” di dubbio gusto, perchè cari miei, i bambini possono senz’altro vedere due persone che si baciano su un lettino al mare, ma certamente nel 2021 non possono più sentire parlare di corpi femminili nel modo vergognoso in cui se ne è parlato o sentire sostituire il nome di una donna con un “tipa” detto in tono denigratorio.

Non si tratta di ammirare o meno la coppia oggetto di derisione, il concetto in questo caso è ben più ampio, al posto della Salemi avrebbe potuto esserci qualsiasi persona, comprese le mogli, le figlie o le amiche di chi si è prodotto in commenti simili e che mentre scriviamo davanti alla sollevazione del web non ha ancora chiesto scusa. Inutile nascondersi dietro al commento ironico (l’ironia è ben altra cosa) di una notizia di un giornale di gossip, non si è trattato di commentare, ma di stravolgere ciò che il giornale voleva dire, i due speaker e ci giunge notizia che non è la prima volta che accade, hanno spostato tutta la discussione sull’offesa alle persone, ridendo e facendo allusioni e commenti sessisti.

Un siparietto che riporta al Medioevo e che dà una immagine sbagliata degli uomini del sud Italia e ci auguriamo anche del resto di Italia non rappresentati affatto dai due soggetti in questione che se proprio non avessero voglia di chiedere scusa sopraffatti dal loro sentirsi uomini alpha, quantomeno la prossima volta sarebbe il caso esternassero privatamente e non davanti a un microfono i loro pensieri.

Ci saranno provvedimenti da parte dell’emittente? Non sta a noi deciderlo anche se uno stop per i due conduttori sarebbe più che auspicabile, c’è chi è stato fermato per molto meno.

LEGGI ANCHE

Temptation Island, Manuela Carriero confessa: “Non riesco a trovare qualcosa di buono in Stefano.”