Marco Mengoni, l’8 Luglio 2023 A San Siro il gran finale di #Marconeglistadi | MondoTV 24
Connettiti con noi

Festival di Sanremo

Marco Mengoni, l’8 Luglio 2023 A San Siro il gran finale di #Marconeglistadi

Pubblicata

su

A poche ore dall’annuncio della sua partecipazione al Festival di Sanremo, che vedrà Marco Mengoni tornare in gara a 10 anni da L’Essenziale – il brano che ha segnato un punto importante della sua carriera, regalandogli la vittoria e 4 dischi di platino dei 65 conquistati in carriera – arriva la notizia che l’8 luglio si apriranno nuovamente per il cantautore le porte dello stadio di San Siro per il gran finale live del tour MARCO NEGLI STADI 2023. Proprio al Meazza, infatti, lo scorso 19 giugno, Marco Mengoni si era esibito per la prima volta in uno stadio, collezionando un sold out davanti ad oltre 54 mila spettatori.

San Siro sarà l’occasione per festeggiare e condividere con il pubblico il percorso musicale del progetto multiplatino MATERIA, di cui nel 2023 è annunciata l’uscita dell’ultimo capitolo.

Dopo 13 anni di carriera7 album in studio e 9 tour live, culminati con il successo degli stadi della scorsa estate e del tour nei palazzetti tutto sold out appena concluso, e il nuovo tour negli stadi che lo attende la prossima estate, il cantautore ha scelto di tornare sul palco di Sanremo, che ha segnato il suo percorso artistico e che meglio racconta la musica italiana, per condividere con il pubblico un nuovo punto importante della sua storia musicale e festeggiare questo momento della sua carriera, di cui 10 anni fa L’essenziale e il Festival sono stati tasselli fondamentali.

Un racconto, quello di Materia, la trilogia musicale multiplatino – iniziato a dicembre 2021 con Materia (Terra) per Epic Records Italy / Sony Music Italy e proseguito con Materia (Pelle), sempre per Epic Records Italy / Sony Music Italy – che racconta il mondo musicale di Mengoni, dalle sonorità che lo hanno influenzato da sempre, quelle scoperte in questi 13 anni di carriera, le contaminazioni con la musica del mondo, le passioni e gli studi, fino alle sperimentazioni e le collaborazioni più sorprendenti, che compongono la sua identità musicale ben riconoscibile e unica.

Un progetto che Marco, nell’estate 2023, porterà quindi live, insieme ai suoi più grandi successi, sui palchi dei principali stadi italiani, dopo il debutto sold out a San Siro e la data all’Olimpico a giugno 2022 e il tour da tutto esaurito in autunno da poco concluso. Alle date già annunciate: Padova (20 giugno), a Salerno (24 giugno), a Bari (28 giugno), a Bologna (1 luglio) e Torino (5 luglio) e il gran finale di San Siro (8 luglio), oggi si aggiunge anche la data zero a Bibione il 17 giugno.

 

LEGGI ANCHE

AKA7EVEN riparte da sé con il nuovo singolo “NON PIOVE PIÙ”, una ballad intensa. Ecco le info

Festival di Sanremo

Sanremo 2023, due leggende della musica italiana annunciate da Amadeus, ecco i nomi

Pubblicata

su

La lista di superospiti di Sanremo 2023 si arricchisce di altri due pezzi da novanta della musica leggera italiana, due vere e proprie leggende che andranno a rimpinguare una kermesse già pregna di presenze musicali di livello, a salire sul palco dell’Ariston ci saranno anche Gino Paoli nella serata finale del Festival e Peppino Di Capri previsto per giovedì 9 febbraio. L’annuncio è stato dato da Amadeus nell’ormai tradizionale incursione al TG1 delle 13.30. Il direttore artistico successivamente in un collegamento con Domenica In ha svelato i motivi della scelta, queste le sue parole :

Volevo omaggiare i grandi della musica italiana che sono con noi. Perché doverli ricordare…Sono attualissimi, ci hanno regalato canzoni indimenticabili. Ecco perché li ho voluti. È la storia della nostra musica che deve essere applaudita e abbracciata sul palco del Festival”

Nessun accenno invece da parte del direttore artistico sulla presenza internazionale di origini italiane spoilerata qualche giorno fa da Fiorello nel corso di Viva Rai2, Amadeus ha detto che per il momento non vuole rivelare nulla :

Sarà una cosa molto bella , ma finché la cosa non è concreta non si può dire”

Subito dopo le dichiarazioni di Amadeus è arrivato il commento di Peppino Di Capri che con una nota all’agenzia ANSA ha affermato :

Fin dal primo momento, ho creduto nella grande capacità di Amadeus come direttore artistico dell’evento musicale più importante, per questo mi ero candidato addirittura in gara. Poi oggi ho avuto la bellissima notizia che dopo i miei 15 Festival di Sanremo sarò al Teatro Ariston come super ospite! Sono onorato e gratificato… Grazie Ama!”

LEGGI ANCHE

Stasera in TV: ecco la programmazione del 29.01.2023

Continua A Leggere

Festival di Sanremo

Sanremo 2023, l’annuncio di Amadeus a Domenica in

Pubblicata

su

amadeus-sanremo23-logo

Sanremo 2023 ***in aggiornamento***

 

 

LEGGI ANCHE

Amici 22, gara di Canto, vincitore e classifica generale, ecco cosa è successo

Continua A Leggere

Festival di Sanremo

Sanremo 2023, spoiler brano Grignani, ecco la decisione della Rai

Pubblicata

su

sanremogiovani23-amadeus

A quanto pare la parte della canzone di Grignani spoilerata sul web, apparterrebbe alla prima stesura del testo pertanto il cantautore non sarebbe a rischio qualifica. Nella giornata di ieri il portale Mow aveva pubblicato parte di un video di una diretta Facebook in cui il critico Gian Paolo Serino parlava della canzone di Grignani facendo presenti le difformità tra la prima stesura alla quale aveva collaborato e la seconda che sarà presentata al Festival, mentre parlava, sotto era percepibile parte del brano, evenienza che ha fatto gridare alla squalifica. Stando a quanto riporta Il Messaggero non si tratterebbe del brano in gara, in quanto in “Quando ti manca il fiato”, questo il titolo del brano che Grignani presenterà al Festival, tra le strofe andate sul web, ci sarebbero delle parole aggiunte. Questo quanto riporta il quotidiano così come ripreso dal portale Blogtivvu.com :

Nel video la strofa prosegue con le parole «questo lo ricordo bene», mentre nella versione definitiva che verrà presentata all’Ariston, prima di queste parole c’è un’altra frase («vivevamo ancora insieme»). Il sito sostiene che il video provenga «da una recente diretta su Facebook del critico letterario Gian Paolo Serino», che avrebbe «contribuito» ad una delle stesure del brano. Anche se gli unici autori che figurano tra i crediti della canzone presentato al Festival sono Gianluca Grignani ed Enrico Melozzi.”

Quale sarà l’orientamento della Rai ? Per Il Messaggero, Gianluca Grignani non rischia nulla in quanto si tratta di due versioni differenti del testo :

Grignani resta in gara. Come spiegano fonti Rai vicine all’organizzazione del festival, lo spoiler di pochissimi secondi non pregiudica per la direzione del festival la partecipazione dell’artista. Il caso, dunque, si è aperto è chiuso in poche ore.”

LEGGI ANCHE

Anticipazioni Uomini e Donne, incredibile, Ida torna in studio per parlare con Riccardo, ecco cosa è successo

 

Continua A Leggere

attualita

Copyright © 2023 mondotv24 - Per contatti commerciali/pubblicitari, collaborazioni e opportunità contattare: andrea@andreamartinelli.eu P.IVA: 03376190231