Maneskin, chi sono, il successo e la biografia | MondoTV 24
Connettiti con noi

Storie Vip

Maneskin, chi sono, il successo e la biografia

Pubblicata

su

Con il loro sound crudo, energico e distorto i Måneskin stanno riportando il rock’n’roll ai vertici delle classifiche internazionali in un perfetto mix con i gusti contemporanei.

Victoria (basso)

Damiano (voce)

Thomas (chitarra)

Ethan (batteria)

Tutti ventenni, hanno iniziato come buskers suonando per le strade di Roma nel 2015 e, nel giro di pochi anni, hanno conquistato tutto il mondo diventando fra i più popolari musicisti rock della nuova generazione. Contano attualmente più di 5 miliardi di streaming su tutte le piattaforme digitali.

Dopo il successo dell’album “Il ballo della vita” (uscito il 26 ottobre 2018), a cui è seguito un lungo tour in tutta Europa e nei principali club e festival italiani, il 30 ottobre 2020 i Måneskin pubblicano il nuovo singolo “VENT’ANNI”.

Vincono la 71a edizione del Festival di Sanremo con il brano “ZITTI E BUONI” e trionfano all’Eurovision Song Contest a Rotterdam, conquistando il primo posto, con un successo internazionale consacrato in poche settimane da numerosi dischi d’oro e di platino collezionati in oltre 15 Paesi nel mondo.

Il 19 marzo 2021 esce il secondo album “Teatro d’ira – Vol. I” (che conta oggi più di 1 miliardo di ascolti). Il 15 luglio 2021 presentano con una première mondiale su YouTube il videoclip di “I WANNA BE YOUR SLAVE” ottenendo in sole 24 ore 6,7 milioni di visualizzazioni, finendo in tendenza in 67 Paesi e posizionandosi alla numero #20 nella classifica mondiale dei migliori artisti. La canzone vanta anche una straordinaria versione in collaborazione con la leggenda del rock Iggy Pop, uscita il 6 agosto 2021, ed è stata certificata oro negli Stati Uniti dalla Recording Industry Association of America (RIAA) il 29 novembre.

I Måneskin si sono distinti con altri strabilianti primati, conquistando la #1 posizione della Top 50 Global Chart di Spotify con “Beggin”, brano rimasto saldo alla #1 nella classifica “Alternative Airplay” di Billboard per 10 settimane – segnando la permanenza PIÙ LUNGA DI SEMPRE nella classifica alla posizione #1 e dando alla band la permanenza alla #1 più duratura del 2021.

La canzone, assieme a “I WANNA BE YOUR SLAVE” si è classificata anche nella Uk Singles Charts – rispettivamente in posizione #10 e #6 – confermando così la band come il primo gruppo italiano della storia con due singoli contemporaneamente nella Top Ten britannica. Il 25 settembre si esibiscono da headliner insieme a Doja Cat e Ed Sheeran all’evento Global Citizen Live 2021 da Parigi.

L’8 ottobre esce il nuovo singolo “MAMMAMIA”, che debutta alla posizione #24 della Classifica Global di Spotify, il più alto debutto in classifica fra le nuove uscite e il più alto di sempre per la band. Nell’autunno 2021 volano negli Stati Uniti per due speciali show a New York e Los Angeles, anticipati dal debutto televisivo americano all’iconico Tonight Show con Jimmy Fallon (da cui sono stati ospiti per ben due volte in sei mesi). Il 6 novembre suonano come special guest al concerto dei Rolling Stones a Las Vegas e l’8 novembre sono ospiti del popolare talk-show The Ellen DeGeneres Show. La band ottiene il premio “Best Rock” agli MTV EMAs 2021, prima vittoria di un artista italiano in una categoria internazionale, oltre ad una candidatura agli American Music Awards 2021 come “Favorite Trending Song” con “Beggin’” e la doppia nomination ai BRIT Awards nelle categorie “International Group” e “International Song” (con il brano “I WANNA BE YOUR SLAVE”). Con la conquista della #1 posizione nella classifica US Rock Airplay, il brano segna la più rapida ascesa per una nuova band alla numero uno nella US Alternative Airplay negli ultimi 24 anni. Ricevono il prestigioso invito da parte dell’Academy al museo dei Grammy per leggere le nomination della 64esima edizione e il 22 gennaio sono ospiti del popolare show Saturday Night Live, in diretta da New York.

Dopo un anno di successi, con 245 certificazioni globali che includono 11 dischi di diamante, 195 dischi di platino e 39 dischi d’oro, i Måneskin sono gli artisti italiani più ascoltati al mondo su Spotify. Non mostrando segni di rallentamento per il 2022, i Måneskin vengono premiati agli iHeart Music Awards di Los Angeles come “Best New Alternative Artists”. Il 13 maggio 2022 pubblicano il nuovo singolo “SUPERMODEL”, che con oltre 100 milioni di stream a livello globale è il terzo brano della band in meno di un anno a raggiungere la posizione #1 nella classifica Billboard, e il 16 giugno rilasciano la loro versione di “If I Can Dream” di Elvis Presley, tratto dalla colonna sonora originale del film ELVIS.

Hanno inoltre recentemente ottenuto due nuove importanti nomination agli MTV VMA nelle categorie “Best News Artist” e “Best Alternative Video” per “I WANNA BE YOUR SLAVE”. Quest’estate saranno in tournée nei principali festival internazionali: un tour segnato dalla straordinaria doppia esibizione al Coachella e al Circo Massimo di Roma, sold out di fronte a 70,000 fan, e che proseguirà poi con il Rock in Rio, Rock Am Ring, Reading & Leeds Festival e Lollapalooza (a Stoccolma, Parigi e Chicago).

Dal 31 ottobre 2022 partirà poi il loro LOUD KIDS WORLD TOUR che li vedrà esibirsi fino alle primavera 2023 nei principali club e palasport del Nord America e Europa e nei più importanti palazzetti italiani.

Serie TV

Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere, a Londra l’evento esclusivo dell’attesa serie su Prime Video dal 2 settembre

Pubblicata

su

Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere

Ieri sera, l’attesissima serie di Prime Video Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere ha reso omaggio a J.R.R. Tolkien concludendo il suo epico tour globale nel Regno Unito con la premiere mondiale a Leicester Square a Londra. Prime Video ha portato quasi 2.000 persone fra cast, produttori e fan nella Terra di Mezzo prima del debutto della serie il 2 settembre.

La premiere londinese è stata la tappa finale del tour mondiale che ha toccato cinque città partendo da Los Angeles, proseguendo per Città del Messico, Mumbai e New York, per concludersi infine con la premiere di martedì nella storica Leicester Square.

Un red carpet immersivo a forma di anello ha condotto cast, crew e ospiti in un viaggio nella storia attraverso i cinque regni della Terra di Mezzo, interagendo con i media e i fan nel percorso che conduceva all’ingresso del cinema Odeon Luxe and Cineworld di Leicester Square.

Al centro del carpet circolare lungo oltre 600 metri si stagliava una struttura, alta 12 metri e creata a mano, rappresentante i cinque regni esplorati nella serie: la capitale elfica di Lindon; il regno dei nani di Khazad-dûm; l’isola del regno di Númenor; le Terre del Sud, il Mondo degli Uomini e le Wilderlands, casa dei Pelopiedi. Cinque lanterne personalizzate per i cinque rispettivi regni hanno illuminato il tappeto ognuna con cinque diverse fonti di luce: fuoco e carbone per i nani, lucciole per i Pelopiedi, lampade ad olio del regno insulare di Númenor, lanterne della Gente del Sud e bagliore elfico.

È stato creato un ambiente naturale con una moltitudine di piante, erba, muschio, rampicanti e 100 alberi imponenti. L’ambientazione multilivello, che imita la topografia montuosa e collinare del mondo della serie, godeva di varie altezze e punti panoramici, con vegetazione che verrà poi riutilizzata per usi futuri dopo l’evento.

Lo storico British Museum di Londra ha fatto da gloriosa cornice all’after-party della premiere de Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere, l’attesissima serie Prime Video che debutterà il 2 settembre. Il British Museum, fondato nel 1753, vanta una collezione di oltre 8 milioni di oggetti, tra cui una delle principali collezioni di alcuni materiali particolari che hanno ispirato J.R.R. Tolkien. Questo luogo storico è stato trasformato in un tributo all’eredità delle opere iconiche di Tolkien, trasportando gli ospiti nei mondi magici che ha creato.

La parte esterna dell’iconico museo ha fatto da sfondo mozzafiato per l’arrivo degli ospiti della premiere. Il red carpet, decorato da una scritta dorata in elfico, si estendeva fino in cima alle scale, dove torreggiavano colonne decorate con foglie d’oro ispirate al regno di Lindon. All’interno, per celebrare il lancio de Gli Anelli del Potere, il compositore della serie Bear McCreary ha diretto un’orchestra di 13 elementi, 10 tamburi Taiko e 21 vocalist, in un’esecuzione dal vivo di una composizione creata appositamente per la premiere di Londra.

La performance di McCreary è stata ospitata sui gradini della Great Court, attorno alla famosa Round Reading Room, sala completata nel 1857 che divenne un luogo di istruzione di fama mondiale nel cuore del Museo.

Tra i tesori in mostra per gli ospiti dell’evento:

Anglo-Saxon Seax (coltello da combattimento), inciso con antiche rune inglesi. Tolkien creò i propri alfabeti runici, derivati dalle rune dell’Old English e dell’Old Norse, mentre alcuni dei suoi personaggi combatterono con armi come questa.

Anello vichingo in oro dell’XI secolo, trovato in una riserva nell’Hampshire. In epoca vichinga, come nei libri di Tolkien, gli anelli d’oro erano simboli di ricchezza e potere. Questo esemplare è composto da sei fili d’oro separati e intrecciati insieme in un motivo intricato.

Spada vichinga a doppio taglio ritrovata sulle rive del Tamigi. Questa spada ha una lama saldata, che quando nuova avrebbe creato un effetto scintillante quasi magico. Gli accessori dell’impugnatura sono decorati con intarsi in argento e rame. Un’arma adatta per un eroe elfico.

Ascia vichinga, X o XI secolo. Se le spade erano le armi scelte dagli Elfi e dagli Uomini, le asce erano invece quelle amate dai Nani di Tolkien. Questo massiccio esemplare potrebbe tagliare in due un nemico, o eliminare le gambe di un cavallo carico.

 

Presenti alla premiere tutti i 22 componenti del cast principale: Cynthia Addai-Robinson, Robert Aramayo, Owain Arthur, Maxim Baldry, Nazanin Boniadi, Morfydd Clark, Ismael Cruz Córdova, Charles Edwards, Trystan Gravelle, Sir Lenny Henry, Ema Horvath, Markella Kavenagh, Tyroe Muhafidin, Sophia Nomvete, Lloyd Owen, Megan Richards, Dylan Smith, Charlie Vickers, Leon Wadham, Benjamin Walker, Daniel Weyman e Sara Zwangobani.

Hanno preso parte alla premiere anche gli showrunner e gli executive producer J.D. Payne & Patrick McKay; gli executive producer Lindsey Weber e Callum Greene; i registi Wayne Che Yip e Charlotte Brändström; lo sceneggiatore ed executive producer Justin Doble; il compositore della colonna sonora della serie Bear McCreary; il production designer Ramsey Avery; il concept artist John Howe; la supervisor linguistico-dialettale Leith Mcpherson e il casting director Theo Park.

Tra gli executive di Amazon presenti anche Jeff Bezos, Founder & Executive Chairman; Jeff Blackburn, SVP Media & Entertainment; Mike Hopkins, SVP, Prime Video, MGM e Amazon Studios; Jennifer Salke, Head of Amazon Studios; Vernon Sanders, Head of Global Television, Amazon Studios; Albert Cheng, COO of Amazon Studios.

I primi due episodi della serie in più stagioni saranno disponibili in esclusiva su Prime Video in varie lingue in più di 240 Paesi e territori nel mondo da venerdì 2 settembre, con nuovi episodi disponibili ogni settimana.

Continua A Leggere

Storie Vip

Giulia De Lellis chi è, vita privata, fidanzato e carriera

Pubblicata

su

Giulia De Lellis

E’ una delle influencer e comunicatrici più famose e amate di Italia, la sua ironia e il suo saper prendersi in giro sono proverbiali, il contatto diretto e quotidiano con i fans la hanno fatta apprezzare come personaggio non scollegato dalla realtà.

Giulia De Lellis, partendo dalla base è riuscita ad affermarsi in diversi ambiti, in questa scheda abbiamo cercato di riassumere le informazioni principali su di lei, ma si potrebbe parlare per ore di questa ventiseienne partita dalla provincia romana e arrivata in pochissimo tempo al successo personale e imprenditoriale, ecco le informazioni :

  • Nome: Giulia De Lellis
  • Professione: Fashion Influencer e modella
  • Età: 25 anni
  • Data di nascita: 15 gennaio 1996
  • Luogo di nascita: Ostia
  • Segno Zodiacale: Capricorno
  • Altezza: 164 cm
  • Peso: 49 kg
  • Tatuaggi: la scritta “Polyanna” nel braccio destro, un appendiabiti e una croce con due piccoli cuori neri sulle mani. Sulla spalla destra la frase di una nota canzone di Elisa:”E se c’è un segreto è fare tutto come se vedessi solo il sole”. Un fiocco sulla caviglia, al lato destro del seno l’affermazione”Ah”, sul bacino due farfalle con al centro la parola “Centotre“. La scritta “Joy” all’interno del labbro inferiore.

 

Curiosità su Giulia De Lellis

  • E’ amica di Gianluca Costantino
  • Soffre di tendiniti alle braccia
  • Ha fondato un brand di costumi da bagno
  • Giulia De Lellis soffre di insonnia
  • È una grande appassionata di make up e prodotti beauty
  • Giulia combatte dal lockdown contro l’acne

 

Continua A Leggere

attualita