lunedì, Maggio 20, 2024

ULTIMI ARTICOLI

CORRELATI

La Rai corteggia Amadeus per il Festival, ma lui è attratto dalle sirene de Il NOVE

La Rai per cercare di riportare Amadeus sul palco dell’Ariston sta rischiando di farselo sfilare da Il NOVE? Viale Mazzini starebbe dando per scontato il rinnovo del conduttore con l’azienda televisiva di Stato, a tal punto da perdere il focus su quello che al momento dovrebbe essere l’obiettivo principale, assicurarsi il conduttore per i prossimi anni, dato che il contratto scadrà il prossimo 30 giugno.

Per il momento Amadeus su Sanremo nicchia, pur essendo stato esplicito nel dichiarare di non essere per il momento interessato a salire ancora una volta sul palco dell’Ariston, non è sembrato poi così insensibile alle proposte dei dirigenti Rai, d’altro canto oltre le cordialità reciproche non si è andati. E mentre al settimo piano di Viale Mazzini si discute sulla kermesse che permette all’azienda di vivere di rendita quasi tutta la stagione, la beffa starebbe dietro l’angolo.

Voci sempre più accreditate parlano di un interesse de Il NOVE per Amadeus, il colosso americano avrebbe messo sul piatto oltre che una vantaggiosa proposta economica, un evento sullo stile del Festival di Sanremo, ma a puntate, una sorta della vecchia Canzonissima Rai anni ’60 e ’70, in più il conduttore veronese diverrebbe il direttore artistico dell’intrattenimento della rete, una sorta di Re Mida del varietà, una proposta che alletterebbe chiunque.

La conferma sul tentennamento di Amadeus è arrivata anche nella puntata di Viva Rai2 andata in onda questa mattina,  occasione in cui Fiorello tra il serio e faceto parlando de Il NOVE ha imitato Amadeus, un monito alla Rai sul non farsi scappare il conduttore? E se invece anche Fiorello decidesse di seguire il suo amico in quella che appare una entusiasmante avventura televisiva? Forse sarebbe il caso che a Viale Mazzini tenessero gli occhi bene aperti.

Giuseppe Scuccimarri
Giuseppe Scuccimarri
Giuseppe Scuccimarri, classe 1969, esperto di televisione e cronaca rosa con interessi anche per l'attualità e la politica nazionale e internazionale. Autore della commedia "Il delitto di Lord Arthur Savile" (2002) e del musical "La vita è una splendida canzone" (2014), ghostwriter per diversi autori e paroliere, amante della scrittura e della letteratura italiana e straniera.

I PIU' LETTI