Giulia Salemi, raccolta fondi per l’Ucraina in occasione del suo compleanno, quando essere influencer significa stimolare le coscienze

Giulia Salemi, raccolta fondi per l’Ucraina in occasione del suo compleanno, quando essere influencer significa stimolare le coscienze

4 Aprile 2022 0 Di Giuseppe Scuccimarri

Non è la prima volta che Giulia Salemi scende in campo per sposare un progetto e lo ha fatto come sempre mettendoci la faccia, contribuendo in prima persona, come si evince dalla lista dei donatori, a un progetto promosso dalla Fondazione Francesca Rava in Ucraina finalizzato all’acquisto di un ecografo portatile, uno strumento, come si legge nel comunicato della fondazione ” che in situazioni di guerra può salvare molte vite perchè è leggero e può essere facilmente trasportato anche sul campo”. Un gesto nobile quello della modella e influencer di origini persiane che ha chiesto aiuto ai suoi followers di farle questo regalo di compleanno e dare il proprio contributo per qualcosa che in un momento storico come questo può contribuire a salvare molte vite.

Giulia non si è fermata ai suoi followers ha cercato di creare una vera e propria rete di beneficenza coinvolgendo nel progetto altri personaggi pubblici e chiedendo loro di voler allargare l’iniziativa ai relativi followers, un vero e proprio esercito del bene che in pochi giorni è riuscito a mettere insieme oltre 7000 euro dei 21000 che servono per l’acquisto del macchinario. Tanti i nomi che hanno aderito all’iniziativa e che hanno avuto piacere a condividere l’iniziativa della Salemi, per citarne qualcuno, Dayane Mello, Giulia Paglianiti, Ludovica Valli, Sophie Codegoni, Valentina Barbieri, Tommaso Stanzani, Matteo Evandro, Lulù Selassiè, Jessica Selassiè, Annacarla Dallavò, Simona Carlucci, Nima Benati, Clarissa Selassiè, Andrea Dianetti, Andrea Zelletta e tanti altri si stanno aggiungendo alla lista di coloro che hanno apprezzato l’impegno di Giulia.

Capita spesso di sentire criticare il mondo del web e delle influencer, Giulia Salemi sta interpretando al meglio il ruolo miscelando leggerezza, informazione e anche solidarietà, essere personaggio pubblico in questo caso è servito a stimolare le coscienze, ancora una volta la Salemi è riuscita a mettere in secondo piano sè stessa per mettere al primo posto chi ha bisogno. Chapeau

LEGGI ANCHE

La Pupa e il Secchione Show, Drusilla Gucci su Francesco Chiofalo “Non mi mancherebbe mai di rispetto, se accadesse me lo andrei a riprendere”