giovedì, Maggio 23, 2024

ULTIMI ARTICOLI

CORRELATI

Amici 23 e quel pezzo di talent mandato sulla piattaforma per far posto al reality proposto nel daytime

Abbiamo detto da tempo quanto Amici abbia perso da qualche anno la sua identità di talent per cui era conosciuto. Nel corso degli anni il programma della De Filippi si è piegato alle logiche televisive, inseguendo più gli ascolti che impegnandosi nel cercare ragazzi talentuosi. Amici ormai non è altro che un gigantesco reality in cui non per forza vanno avanti i più meritevoli ma coloro che funzionano di più in termini di appeal o che sono amati dalle ragazzine urlanti che affollano lo studio della De Filippi.

Ci può stare, la televisione ha i suoi parametri ed una TV commerciale deve rispondere a determinate regole, ma i telespettatori meritano rispetto, soprattutto non si può spacciare più per talent un prodotto che ormai ha la fisionomia di un reality. Gran parte dei daytime è incentrato sui rapporti tra i ragazzi, sulle ship, sui litigi, sulle crisi, poco spazio è lasciato alle prove, ai guanti di sfida e alle prove di canto.

Stessa cosa dicasi per la puntata registrata in studio in cui non sempre vengono premiati i più bravi, non solo, con il nuovo meccanismo si cerca di mantenere le squadre in equilibrio per evitare di lasciare i prof senza allievi per cui è molto semplice anche fare pronostici su chi saranno gli eliminati e chi andrà al ballottaggio.

I GUANTI DI SFIDA MANDATI SU WITTY E NON SU CANALE 5

Ma il limite si è superato la sera di venerdì 12 aprile quando sulla piattaforma WittyTV,  società che produce tutte le trasmissioni della De Filippi sono stati rilasciati 11 minuti di daytime inediti riguardanti due guanti di sfida non andati in onda negli slot pomeridiani. Due contenuti che sarebbero dovuti andare in onda il pomeriggio in quanto inerenti alla puntata di questa sera sabato 13 aprile.

Come mai i contributi relativi ai guanti non sono andati in onda di pomeriggio ?Per lasciar posto al reality, la ship tra Gaia e Mida, i compagni che le si sono schierati contro dopo l’infortunio, i bigliettini dentro cui ogni ragazzo ha scritto cosa gli piace o non gli piace dei compagni e ancora la crisi di Sarah e la lettera di una amica pervenuta a Lil Jolie… tutto ciò preferito alla consegna di due guanti di sfida fondamentali per il programma. Ed ora provate ancora a chiamarlo talent…

Giuseppe Scuccimarri
Giuseppe Scuccimarri
Giuseppe Scuccimarri, classe 1969, esperto di televisione e cronaca rosa con interessi anche per l'attualità e la politica nazionale e internazionale. Autore della commedia "Il delitto di Lord Arthur Savile" (2002) e del musical "La vita è una splendida canzone" (2014), ghostwriter per diversi autori e paroliere, amante della scrittura e della letteratura italiana e straniera.

I PIU' LETTI