sabato, Maggio 18, 2024

ULTIMI ARTICOLI

CORRELATI

Uomini e Donne, Ida verso la rinuncia al Trono, delusa dai suoi corteggiatori

Nella puntata di Uomini e Donne andata in onda oggi pomeriggio, ennesimo confronto di Ida con i suoi corteggiatori, è evidente che alla tronista non interessano, la tirerà lunga fino a maggio e poi abbandonerà senza scegliere (spoiler).

Ida è uscita con Mario dopo la dichiarazione d’amore del corteggiatore napoletano: “Crederci del tutto come faccio”. Le regala un cuscino con la loro foto ed una dedica speciale. Ed anche la maglia da giocatore di basket. Ascoltano, in cuffia, L’amore è una cosa semplice di Tiziano Ferro: “Volevo stupirti. Ti voglio nella mia vita. Cosa mi spinge a stare qui? Tu”.

Tina non crede nemmeno ad una parola di Mario. Crede che il suo gesto sia studiato e che abbia copiato tutto da qualche scelta: “Non arrivi si sente che è tutta una messinscena”. Anche Ida non crede del tutto alla natura dei suoi sentimenti. Per Tina “è già arrivato innamorato”.

Tina non crede nell’interesse di Mario verso Ida. Il cavaliere è risentito del fatto che la tronista non abbia ancora le idee chiare sul suo conto: “Sto iniziando a pensare che mi tieni qui per scaldare la sedia”.

E’ la volta di Pierpaolo che porta Ida al Tulipark (il fiore preferito della tronista). Il corteggiatore, che si è definito molto passionale, sogna di vivere la quotidianità con Ida in caso di scelta (“Ti faccio sentire donna”). Si abbracciano lungamente e si scambiano dei baci con le mani sulla bocca.

Mario e Pierpaolo si scontrano: “Io ho difficoltà a parlare con gli scemi, sei venuto qua per provocare”. Ida non ha gradito un video messaggio da parte del corteggiatore con una vasca da bagno: “Ti aspetto”.

Ida non sente ancora l’interesse forte da parte di Pierpaolo e Mario: “Non sono lamentele, voglio capire chi ho davanti. Altrimenti non esco con uno o con l’altro. Sto cercando la pancia, il cuore. Quello che deve arrivare, mi deve far scoppiare d’amore”. Non balla con Pierpaolo. Che noia. (dialoghi TVBlog)

 

Giuseppe Scuccimarri
Giuseppe Scuccimarri
Giuseppe Scuccimarri, classe 1969, esperto di televisione e cronaca rosa con interessi anche per l'attualità e la politica nazionale e internazionale. Autore della commedia "Il delitto di Lord Arthur Savile" (2002) e del musical "La vita è una splendida canzone" (2014), ghostwriter per diversi autori e paroliere, amante della scrittura e della letteratura italiana e straniera.

I PIU' LETTI