Nuovi sviluppi sulla morte di Maradona, Poteva essere salvato?

Nuovi sviluppi sulla morte di Maradona, Poteva essere salvato?

3 Dicembre 2020 1 Di Valerio Riccobono

Ormai da diversi giorni dalla scomparsa del campione, non si fa altro che chiedersi come è morto. Tanti sono i gialli sulla morte di Diego. Le prime notizie dichiaravano, che il Pibe de Oro era morto per causa naturale, ma poi il retroscena “è stato il medico a uccidere Maradona”. 

Da questa notizia e dalle dichiarazioni dei familiari la polizia argentina ha iniziato le indagini, proprio ieri è stata perquisita la casa del medico. Dopo il sequestro delle sue cartelle cliniche, sono arrivati da poco, nuovi sviluppi sulla morte di Maradona, morto a 60 anni per un arresto cardiorespiratorio. La dottoressa Cosachov e il dottor Luque, i medici che si occupavano della salute di Maradona, avrebbero prescritto un mix di sei farmaci che potrebbero essere stati fatali per il campione. Gli inquirenti stanno indagando.

I due medici sono, per ora, indagati per omicidio colposo, gli inquirenti lavorano al caso Maradona come se fossero davanti a un delitto. E il capo d’imputazione nei confronti dei due medici potrebbe variare, da omicidio colposo a omicidio con dolo eventuale. L’accusa rivolta ai due è che il mix di farmaci somministrati contemporaneamente a Maradona potrebbero essere stati fatali per il suo cuore perché difficilmente sopportabili per un uomo con altre patologie, proprio come quelle che aveva Diego Armando Maradona.

 

 

LEGGI ANCHE