sabato, Maggio 18, 2024

ULTIMI ARTICOLI

CORRELATI

Isola dei Famosi, Nino Formicola, strategie pilotate in confessionale

L’ex vincitore de L’Isola dei Famosi Nino Formicola critica il reality, svelando retroscena dei montaggi e confessionali.

Alla domanda: se i montaggi sono pilotati, il comico risponde, ecco le sue parole:

“Se i montaggi sono pilotati? Si, se per caso tu non stai attento a questo, poi rischi che nel montaggio si possano mettere insieme delle cose a seconda delle direzione che intendono prendere.…”

Inoltre aggiunge:

“Nei confessionali ti fanno delle domande in cui le tue risposte poi portano automaticamente a delle situazioni. Allora, se tu sei un addetto ai lavori, lo capisci, io avevo capito. Infatti, quando mi facevano domande, io dicevo, sentite ragazzi, non si viene a rubare in casa del ladro, io non rispondo a una domanda del genere”

Formicola sostiene che il programma dovrebbe concentrarsi di più sulla vita da naufrago e meno sul gossip.

Alla domanda, posta al comico, se si vince grazie al gossip, la risposta è la seguente:

Se si vince grazie ai gossip e alle dinamiche? No, ma non solo io sono la prova dell’opposto, perché se ci si pensa, alla fine della fiera l’Isola lo vince sempre quello che si comporta nel modo più normale. Non lo vince mai quello che ha fatto ”il diavolo a quattro” per vincere”

Critica la lunghezza eccessiva delle edizioni, suggerendo di dare maggior spazio agli aspetti veri del programma.

Inoltre, Formicola, svela come avviene la scelta del vincitore del reality, ecco le sue parole:

“In realtà la ricetta del “vincitore” non funziona sempre. Basta pensare a Mazzoli, Vaporidis e Maddaloni, che non solo hanno dimostrato di voler vincere, ma sono anche stati al centro di molte dinamiche….”

Mostra dissenso per la tendenza a privilegiare liti e intrecci amorosi anziché la vera essenza del survival show.

Formicola invita a valorizzare le dinamiche della sopravvivenza e la quotidianità sull’isola, sottolineando che la vera vittoria dovrebbe premiare comportamenti autentici e non strategie spettacolari.

La critica del comico si concentra sul declino degli ascolti, attribuendolo alla distorsione del focus del programma, auspicando un ritorno a valori più genuini e meno sensazionalismo.

Formicola, sul calo di ascolti, si esprime in questo modo, quasi dando un consiglio alla produzione, le sue parole:

“Gli ascolti non sono stati un granché la scorsa edizione? Bisognerebbe prestare maggiore attenzione alle avventure dei naufraghi e meno alle liti, il gossip, gli intrecci amorosi.…”

Inoltre, il comico, in conclusione ammette come sono cambiati i reality negli ultimi anni, facendo riferimento all’Isola dei Famosi, le sue parole:

“Io personalmente sono contrario alla straordinaria lunghezza dei programmi. Dovrebbero durare di meno le edizioni dell’Isola. Poi una cosa stravagante che posso dire è che si è creato nel tempo un meccanismo particolare per cui si raccontano delle cose private, spesso e volentieri, però diciamo che io avrei dato più spazio a quello che succede lì invece, perché ci sono molte cose che la gente non ha mai visto, le particolarità della vita da naufrago….”

Chissà se dopo Formicola, anche qualche ex naufrago farà nuove confessioni su come funziona il reality dietro alle quinte.

Gianluca Paganotti
Gianluca Paganotti
Mi definisco un creativo nel mondo della televisione e della radio. Ho lavorato con figure di spicco nel panorama mediatico. Mi occupo di critica televisiva con una prospettiva imparziale. Il perseguimento di obiettivi e la realizzazione di progetti rappresentano la mia passione.

I PIU' LETTI