Wrestling, Big E confessa: “Bello tornare in Europa da Campione WWE”

Wrestling, Big E confessa: “Bello tornare in Europa da Campione WWE”

10 Novembre 2021 0 Di Lorenzo Porcini

Il grande wrestling della WWE è tornato in Europa dopo due anni di distanza, causa Covid, con un tour in Inghilterra che ha toccato le arene di Brighton, Sheffield, Birmingham, Liverpool e Londra.

Poco prima degli show nel Regno Unito l’attuale campione WWE, Big E, ha rilasciato in un’intervista al Corriere dello Sport, nella quale ha espresso tutta la sua gioia ad essere il wrestler di punta della federazione. Ecco le sue parole:

“È incredibile tornare a esibirsi qui, soprattutto adesso che sono campione. Questa è una cosa totalmente nuova per me, chiudere gli show, essere l’unico in questi live event a prendere il microfono e ringraziare il pubblico presente nell’arena, scattare foto a bordo ring, dare il cinque alle persone. Si tratta di un nuovo ruolo per me, da uomo copertina. E il pubblico lì fuori, soprattutto qui nel Regno Unito, è così appassionato ed eccitato. Fa davvero venire voglia di tornare il prima possibile”

Durante la pandemia il wrestling è stato una delle poche discipline a non fermarsi, nonostante gli show si svolgessero solo in alcune arene degli Usa:

“Le cose adesso per certi versi sembrano tutte un ritorno graduale verso la normalità. È come quando impari ad andare in bicicletta, anche se passa del tempo riparti allo stesso modo. Ma almeno per quanto mi riguarda sto assaporando in modo diverso ogni cosa, me la godo di più e do ancora più valore a tutto quello che sto vivendo”.

Chi vorrebbe affrontare Big E nel futuro? Il membro del New Day ha le idee molto chiare, infatti ha confidato che vorrebbe salire sul ring con Goldberg,  una vera leggenda della WWE e WCW:

“Lo spero davvero, perché no? La prima volta che avevo ipotizzato di lottare contro lui, pensavo che ci fossero pochissime possibilità che questo accadesse davvero. Ma adesso sono in una posizione diversa, ho questa cintura. E lui è sempre in giro e sembra abbia ancora un match nel suo contratto. Quindi… Per chi non lo sapesse, poi, l’ho incontrato per la prima volta negli anni novanta, durante un appuntamento per gli autografi, ed è stato davvero incredibile, si è dimostrato così gentile ed educato. Credo che sarebbe la chiusura di un cerchio se riuscissi ad avere questo match con lui”.

LEGGI ANCHE