Il Festival delle Serie Tv – La cerimonia di presentazione dei Serial Awards | MondoTV 24
Connettiti con noi

Spettacolo

Il Festival delle Serie Tv – La cerimonia di presentazione dei Serial Awards

Pubblicata

su

FeST

Serial Awards, premi dedicati alle serie tv italiane, giunti alla seconda edizione, svelano i vincitori del 2022. La cerimonia di premiazione si è tenuta domenica 25 settembre, in occasione della serata conclusiva della quarta edizione di FeST – Il Festival delle Serie Tv, il primo festival italiano interamente dedicato alla serialità televisiva all’epoca dei servizi di streaming, presso Triennale Milano. A condurre la serata sono stati Aurora Leone e Edoardo Ferrario.

14 Serial Awards sono stati votati da un’ampia giuria – presieduta dalla direttrice artistica di FeST Marina Pierri e formata da persone esperte ed esponenti del settore – che negli scorsi mesi ha valutato e analizzato le serie tv italiane in concorso.

I premi speciali Re-framing Nature e Rising Star sono stati votati direttamente dalla direzione di FeST – Il Festival delle Serie Tv.

I prodotti seriali che hanno ricevuto il maggior numero di riconoscimenti sono Strappare lungo i bordi (prodotta da Movimenti Production in collaborazione con Bao Publishing per Netflix) e Bang Bang Baby (Serie Prime Video prodotta per Amazon Studios da The Apartment e Wildside, entrambe società del gruppo Fremantle, in co-produzione con Enormous Films).

Strappare lungo i bordi ha conquistato il Premio Serie Scripted dell’anno, il Premio migliore interprete non protagonista andato a Valerio Mastandrea (l’Armadillo). A Michele Rech (Zerocalcare) i Premi regia e il Premio Writer’s room.

Tre i riconoscimenti per Bang Bang Baby: il Premio speciale Re-framing Nature – dedicato al tema di questa quarta edizione di FeST, il Premio speciale Rising Star ad Arianna Becheroni per la sua interpretazione del personaggio di Alice e il Premio Look and Feel per scenografia, costumi, trucco e parrucco.

A Francesco Serpico è stato assegnato il Premio Cattiveria “Ha fatto anche cose buone” per il personaggio di Nino Sarratore in L’Amica Geniale 3 (prodotta da Fremantle, The Apartment, Wildside, Fandango, Rai Fiction per Rai). La serie tratta dai best seller di Elena Ferrante ha conquistato anche il Premio Interprete protagonista andato a Gaia Girace e Margherita Mazzucco per le loro performance nei panni di Lila e Lenù.

A Marco D’Amore (Ciro) e Salvatore Esposito (Genny) per Gomorra – Stagione finale (serie Sky Original prodotta da Cattleya) è andato il Premio Coppia/Relazione dell’anno.

Alla casa di Michele in Le Fate Ignoranti (prodotta da R&C Produzioni per Disney+), il Premio “Ci vivrei” alla casa più bella delle serie tv.

A Di4ri (prodotta da Stand by me per Netflix) il Premio Serie Kids dell’anno.

Una squadra (la docu-serie Sky Original diretta da Domenico Procacci e prodotta da Fandango, Sky e Luce Cinecittà) si è aggiudicata il Premio Docuserie dell’anno.

Il Premio Serie Entertainment dell’anno è andato a Una pezza di Lundini (Prodotta da Stand by me per Rai).

Salmo è il vincitore del Premio Soundtrack per la colonna sonora di Blocco 181 (serie Sky Original prodotta internamente da Sky Studios con TapelessFilm e Red Joint Film per SKY). Per il disco Blocco 181 Original Soundtrack (Sony Music), appena vincitore del Disco d’Oro, Salmo ha messo insieme ben 21 artisti fra rapper, musicisti e produttori, tutti scelti tra i più importanti della scena italiana.

Infine, Il dito di Dio (prodotto e distribuito da Chora) di Pablo Trincia ha conquistato il maggior numero di preferenze per il Premio al podcast che vorremmo diventasse una serie scripted.

Grazie alla main partnership con iliad – l’operatore che ha rivoluzionato il mercato della telefonia – è stato istituito un ulteriore Premio Speciale “Chiara e tonda” alla serie che, attraverso una delicata schiettezza e ironia, ha saputo raccontare le difficoltà e il senso di inadeguatezza di una generazione che crede nella potenza della verità come forma di esperienza, senza nascondersi dietro la retorica e i luoghi comuni. Una verità raccontata attraverso gli occhi di un autore, in cui potersi immedesimare e da cui poter partire per poterla accettare e, magari, un po’ cambiare. Questo speciale Premio è stato assegnato alla già pluripremiata Strappare lungo i bordi.

Molti gli ospiti, tra vincitori, nomi illustri del settore ed esponenti del mondo dello spettacolo e della cultura in qualità di premianti, che hanno partecipato alla cerimonia di premiazione del 25 settembre, tra loro: Nora Felder, Gaia Girace, Arianna Becheroni, Pablo Trincia, Lilith Primavera, Giovanni Benincasa, Gianluca Gazzoli, Paride Vitale, Pierluca Mariti alias @piuttosto_che, Domenico Procacci, Mammadimerda.

Di seguito l’elenco completo delle categorie e dei premiati:

  1. Premio speciale Re-framing Nature a Bang Bang Baby

  2. Premio speciale Rising Star ad Arianna Becheroni per il suo ruolo in Bang Bang Baby

  3. Premio Cattiveria “Ha fatto anche cose buone” a Francesco Serpico per il suo ruolo in L’Amica Geniale 3

  4. Premio Interprete non protagonista Valerio Mastandrea per il suo ruolo in Strappare lungo i bordi.

  5. Premio Interprete protagonista a Gaia Girace e Margherita Mazzucco per i loro ruoli in L’Amica Geniale 3

  6. Premio Look and Feel a Bang Bang Baby

  7. Premio Regia a Michele Rech (Zerocalcare) per Strappare lungo i bordi

  8. Premio Serie Kids dell’anno a Di4ri

  9. Premio Serie scripted dell’anno a Strappare lungo i bordi

  10. Premio Docuserie dell’anno a Una squadra

  11. Premio Serie Entertainment dell’anno a Una pezza di Lundini

  12. Premio Soundtrack a musiche originali e non originali a Salmo per Blocco 181

  13. Premio “Writer’s room” a sceneggiature originali e non originali a Michele Rech (Zerocalcare) per Strappare lungo i bordi

  14. Premio Coppia/relazione dell’anno a Marco D’Amore e Salvatore Esposito per Gomorra – Stagione finale

  15. Premio “Ci vivrei” alla casa più bella alla casa di Michele in Le Fate Ignoranti

  16. Premio speciale “Chiara e tonda” a Strappare lungo i bordi

  17. Premio al podcast che vorremmo diventasse una serie scripted a Il dito di Dio

Per ulteriori dettagli e l’elenco completo dei candidati: https://serialawards.com

PARTNER E SPONSOR DI FeST 2022:

Main partner: eBay, grazie al quale anche quest’anno è stato disponibile l’Unstage, e iliad (https://www.iliad.it), che è stato presente con varie attivazioni in Triennale e con due talk sul Main Stage.

Event Supporter: Operà Music, Plasmon, Sheraton Milan San Siro

Official Entertainment Platform: TikTok

Media e Radio Partner: Radio Deejay, Radio Capital, OnePodcast

Content partner: MyMovies, QUiD Media*, Tvserial.it, VD News, Vice.

Cultural Partner: FUSE, ITTV The Italian Tv Forum&Festival, OBE – Osservatorio Branded Entertainment, Premio Solinas, Women in Film, TV e Media Italia

Technical Partner: CASA (www.casashops.com), Coriander, D&D, Jakala, Operà Music, SDM, Sharingbox, Ydeo

FeST – Il Festival delle Serie Tv è un evento gratuito in collaborazione con Triennale Milano, il supporto dell’Ufficio a Milano del Parlamento Europeo e il patrocinio di APA – Associazione Produttori Audiovisivi

*Grazie alla partnership con la piattaforma editoriale di podcast StorieLibere.fm, FeST è protagonista di una speciale puntata del podcast di QUiD sul tema della rappresentazione queer nella serialità televisiva.

FeST – Il Festival delle Serie Tv, il primo grande progetto entertainment culturale firmato da DUDE, nato nel 2018 per fotografare lo stato dell’arte della narrativa televisiva contemporanea, è l’ecosistema di riferimento dell’intrattenimento seriale in Italia. Grazie alla direzione artistica di Marina Pierri, FeST dà vita a un festival interamente dedicato alle serie tv e al loro dialogo con la realtà. Tre giorni di incontri, talk, performance, experience, formazione e proiezioni dedicati alle serie tv più seguite. FeST è una società di DUDE e BDC.

FeST – Il Festival delle Serie Tv sui social network

https://www.facebook.com/ilfestivaldelleserietv/

https://twitter.com/il_fest

https://www.instagram.com/ilfestivaldelleserietv/

https://www.tiktok.com/@ilfestivaldelleserietv?_t=8VrqMoh4dEr&_r=1

Sito web ufficiale: http://www.ilfestivaldelleserietv.it/

3 Commenti

3 Comments

  1. marizon ilogert

    22 Ottobre 2022 a 8:36 am

    I know this if off topic but I’m looking into starting my own weblog and was curious what all is required to get setup? I’m assuming having a blog like yours would cost a pretty penny? I’m not very internet smart so I’m not 100 positive. Any tips or advice would be greatly appreciated. Many thanks

  2. cbd shop basel

    27 Ottobre 2022 a 9:01 am

    Thankyou for this tremendous post, I am glad I noticed this internet site on yahoo.

  3. I really like your writing style, wonderful information, regards for putting up :D. “In university they don’t tell you that the greater part of the law is learning to tolerate fools.” by Doris Lessing.

Lascia una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Musica

Ballando con le Stelle, Maurizio Costanzo difende Selvaggia Lucarelli, ecco le sue parole

Pubblicata

su

Maurizio Costanzo, noto presentatore e marito di Maria De Filippi, in una rubrica curata per il settimanale Chi ha difeso Selvaggia Lucarelli, opinionista di Ballando con le Stelle, in merito ai malumori con Carolyn Smith e Guillermo Mariotto.

La Lucarelli di settimana in settimana, proprio per questo motivo, deve far fronte a tantissime critiche e ad una continua gogna mediatica. Costanzo a tal proposito ha detto la sua, approfittando della domanda posta da un lettore della rubrica. Ecco le parole dell’anonimo lettore:

“Secondo il tribunale dei social, Selvaggia Lucarelli è colpevole di aver partecipato a Ballando con le stelle, programma del sabato sera di Rai Uno, nel giorno della scomparsa della madre Nadia. Una volta si diceva che lo spettacolo deve continuare, ora si critica aspramente”.

Ecco la risposta di Maurizio Costanzo:

“Sono scelte del tutto personali. Nessuno si deve permettere di giudicare nessuno a questo mondo. La gogna social poi sta diventando incontrollabile”

Selvaggia Lucarelli nonostante tutto rimane e rimarrà uno degli assi portanti di quest’edizione di Ballando con le stelle.

 

LEGGI ANCHE

GF Vip 7, è trash Over, pioggia di accuse tra Prati, Rossetti e Goich interviene Orietta Berti, ecco cosa è successo

Continua A Leggere

Gossip

Alessandro Basciano e Sophie Codegoni diventeranno genitori, l’annuncio sui social

Pubblicata

su

Dopo quasi un anno d’amore Sophie Codegoni e Alessandro Basciano allargano la famiglia, con un annuncio sui social i due anno annunciato l’arrivo del primogenito per la coppia, Alessandro ha anche un altro figlio nato da una relazione precedente, questo l’annuncio :

E voi credete nel destino? 17-12-21 la prima volta che il mio sguardo si incrociò con il tuo… da lì capì che con te avrei potuto condividere la mia vita. Mille avversità, mille ostacoli. Sembrava che tutto fosse contro di noi, ma noi nonostante ciò credevamo nell’amore. Quell’amore che ci ha portato a pensare nello stesso modo, a condividere tutto e a viaggiare sempre uniti nella stessa direzione. Quell’amore che oggi ci ha portato la felicità più grande che potessimo provare. E adesso che dire…. la tua mamma e il tuo papà ti stanno aspettando sei la gioia e l’emozione più grande che ci potesse capitare. Ti amiamo puntino (sì, piace chiamarti così)”

LEGGI ANCHE

Amici 22, Mattia contro il provvedimento, l’ira di professori e compagni non gli fa cambiare idea, ecco cosa è successo

 

Continua A Leggere

Spettacolo

Ainette Stephens apre un profilo OnlyFans, il web la critica e lei risponde

Pubblicata

su

Ainette Stephens, l’ex gatta nera, è stata fortemente criticata per essere sbarcata su OnlyFans, la piattaforma ormai sempre molto più comune tra le donne e gli uomini che hanno voglia di condividere contenuti per adulti e a volte anche spinti, grazie alla quale riescono a guadagnare soldi.

Ainette all’età di 40 anni e con un figlio di 7 anni avuto dalla sua precedente relazione, ha deciso di iscriversi alla piattaforma per arrotondare. La venezuelana però ci ha tenuto a specificare, durante un intervista rilasciata a Novella2000, che non pubblicherà contenuti che hanno a che fare con l’hard. Ecco cos’ha detto:

“Non faccio nulla di diverso da prima, quando mi pagavano per mostrarmi sui calendari o in TV. Quello stesso corpo che ha aiutato autori ed editori a monetizzare adesso lo gestisco io, senza dividere con chicchessia il denaro che riesce a fruttare”.

Nel corso dell’intervista sono state poste ad Ainette varie domande per capire veramente i motivi della sua scelta.

La prima domanda era riferita al fatto che, a causa di questa piattaforma, molto spesso i creator vengono concepiti come oggetti, per via dei contenuti spinti e senza alcuna censura e questo può procurare fastidio. Ecco cos’ha risposto Ainette:

“Anche senza OnlyFans sarei considerata così. Cliccando il mio nome sul Web, le prime foto che appaiono sono delle mie tette. Se devo esporre le mie grazie, tanto vale averne un utile. Sia chiaro: chi mi contatta per scatti dal contenuto spinto riceve la stessa risposta: no! In alternativa mi si può chiedere foto di nudo artistico, video di saluti e perché no, un po’ di ascolto”.

Gli è stato anche chiesto se OnlyFans possa essere considerato un consultorio, dato che da anche la possibilità al creator di interagire con i suoi abbonati. Ecco cos’ha detto Ainette:

“È successo. Ho anche aiutato un ragazzo a uscire dalla depressione. Questo social network è stato stigmatizzato, ma il suo valore lo determina il singolo utente”.

Le altre due domande erano volte a capire che tipo di critiche abbiano accompagnato Ainette nei giorni successivi alla sua iscrizione e se all’ex gatta nera sono pesati i giudizi arrivati a causa di questa sua scelta. Ecco cos’ha detto riguardo le critiche:

“Tra le più gettonate, quella che sia una cattiva madre o una donna di facili costumi. Nel primo caso rispondo che per mio figlio darei e do la vita, nel secondo che non riuscirei mai e poi mai a condividere l’intimità con un uomo di cui non conosco l’odore, la sensibilità, le intenzioni…”

Ecco invece cos’ha detto riguardo ai giudizi:

“No, il mondo appartiene a chi ha il coraggio di vivere la vita che desidera, e io ce l’ho. Il popolo italiano è trasgressivo per natura. La verità è che la maggior parte della gente soffoca i propri istinti, oppure gli dà sfogo in segreto. Io non ho vite parallele, se mi si vuole rimproverare un difetto lo si deve cercare in quell’unica che conduco. Sì, sono iscritta ad Onlyfans! E allora?”.

Sicuramente però l’aspetto più interessante di OnlyFans è il guadagno, all’interno di questa piattaforma girano tanti soldi, attraverso gli abbonamenti e i contenuti condivisi in privato.

Ecco cos’ha detto Ainette riguardo a come riesce a guadagnare i soldi e quali sono i mezzi che utilizza per farlo:

“Dalle foto che appendo in bacheca e dai contenuti condivisi in privato. Il mio materiale non costa poco, però preferisco non dare approfondimenti sulle cifre”.

Inoltre durante l’intervista Ainette ha parlato dei “segreti” attraverso cui riesce a mantenere una grandissima forma fisica anche all’età di quarant’anni e infine ha parlato della sua vita e di suo figlio, affermando ciò:

“Ho un bambino autistico. Se fosse sano le cose andrebbero meglio. Per lui, non tanto per me. Da buona sudamericana io vengo dalla giungla, allenata a combattere ogni avversità ma sono grata di ciò che ho, nonostante potrei avere di più”.

Riguardo il suo aspetto fisico praticamente immutato nonostante abbia avuto un figlio, ha detto:

“Mangio in modo equilibrato, bevo tanta acqua, e faccio le mie preghierine, con buona pace di chi sostiene che sia imbottita di filler. Ho anche io i miei difetti, tuttavia a 40 anni non posso più puntare sulla sola bellezza. Chi mi vuole deve farsi andare bene anche quel pochino di cellulite che non nascondo più, o il mio viso senza trucco”.

Una vicenda piena di critiche quella che ha coinvolto Ainette che nonostante ciò ha risposto in maniera chiara sul percorso che ha deciso di intraprendere , affermando anche che grazie ad OnlyFans, una piattaforma che divide molto il mondo del web, riesce a dare voce a tutte quelle donne che spesso si ritrovano vittime e che a causa di questo non riescono ad affermare la propria individualità, aprendosi anche sulla sua vita e parlando di suo figlio.

Cosa ne pensate di questa scelta?

 

LEGGI ANCHE

Uomini e Donne, Noemi smascherata in studio, lei nega ma le foto la inchiodano, ecco cosa è successo

 

Continua A Leggere

attualita

Copyright © 2023 mondotv24 - Per contatti commerciali/pubblicitari, collaborazioni e opportunità contattare: andrea@andreamartinelli.eu P.IVA: 03376190231