domenica, Luglio 14, 2024

ULTIMI ARTICOLI

CORRELATI

GF Vip 6, Alex Belli messaggio in codice da Mirko Gancitano? I sospetti del web

Come ampiamente raccontato, ieri sera è andato in onda un’ ulteriore puntata della telenovela Belli/Duran, in attesa di rivedere Delia Duran in studio se non addirittura nella Casa ieri i telespettatori hanno potuto usufruire  di una puntata di “riposo”, ma non hanno potuto evitare di sorbirsi il teatrino trash di Mirko Gancitano e vedere il fidanzato di Guenda Goria assumere il ruolo di padre spirituale di Alex Belli e rassicurarlo sui sentimenti di Delia. Un siparietto di quelli melensi e pieni di frasi fatte come piacciono a Don Alfonso, con Gancitano attentissimo a non uscire dal copione, anzi a volte fin troppo attento a ricordare tutte le battute come un qualsiasi ragazzino in età scolare intento a prodursi nella recita di Natale.

Per fortuna il poco credibile siparietto è durato poco, il felice incontro tra i due è terminato con il saluto tramite la famigerata macchina degli abbracci, ma all’attento pubblico del web non è sfuggito un particolare, al momento del commiato Mirko si è congedato da Alex con la parola “motocicletta”, un termine avulso da quanto era stato detto fino a quel momento, non si era per nulla parlato di moto o similari, pronunciata al termine della conversazione la parola ha assunto la parvenza di un messaggio in codice.

Cosa avrà voluto riferire Mirko ad Alex? Quale sarà il significato in codice di “motocicletta” qualora si trattasse di un messaggio cifrato? I dubbi sull’autenticità della presenza di Alex Belli nella Casa del Grande Fratello Vip si fanno sempre più forti e ieri in chiusura di puntata anche Adriana Volpe in una pesante reprimenda nei confronti dell’attore ha manifestato ampie perplessità sulla sua trasparenza. Come andrà a finire? Vistosi colto in flagrante Alex Belli lascerà il copione su cui sta lavorando per investire un pò più su sè stesso? Staremo a vedere.

LEGGI ANCHE

Uomini e Donne, Ursula Bennardo rivela: “Sossio ha dei modi un po’ rudi quando..”

Giuseppe Scuccimarri
Giuseppe Scuccimarri
Giuseppe Scuccimarri, classe 1969, esperto di televisione e cronaca rosa con interessi anche per l'attualità e la politica nazionale e internazionale. Autore della commedia "Il delitto di Lord Arthur Savile" (2002) e del musical "La vita è una splendida canzone" (2014), ghostwriter per diversi autori e paroliere, amante della scrittura e della letteratura italiana e straniera.

I PIU' LETTI