FAMILY FOOD FIGHT: le famiglie in gara scoprono nuove culture culinarie (e si dividono)

FAMILY FOOD FIGHT: le famiglie in gara scoprono nuove culture culinarie (e si dividono)

1 Aprile 2021 0 Di Lorenzo Porcini

Se la cucina è il luogo per eccellenza in cui diverse culture riescono a fondersi e a creare sempre qualcosa di nuovo, questa settimana le famiglie di ristoratori di Family Food Fight dovranno mettersi alla prova affrontando dei veri e propri melting pot culinari.

Giovedì 1° aprile su Sky e NOW, nella quarta puntata del cooking show prodotto da Endemol Shine Italy per Sky, la sfida si fa sempre più speziata e le famiglie rimaste in gara – dall’Emilia-Romagna i Dall’Argine, dalla Toscana i Vannucchi, dalla Campania i Lufino e dalla Calabria gli Autelitano – dovranno valicare i confini delle loro tipicità regionali esplorando nuovi gusti e territori. A giudicare i loro piatti, il trio di esploratori del gusto composto da Joe e Lidia Bastianich e Antonino Cannavacciuolo.

I giudici hanno preparato per le famiglie concorrenti di Family Food Fight un viaggio culinario intorno al mondo: a fare da Cicerone ci saranno 4 eccezionali chef provenienti da altrettanti Paesi stranieri, l’iraniana Afsaneh Ahmadi, il filippino Dario Guevarra, la russa Evgeniya Lasytchuk e l’eritreo Yonas Tesfamichael Yeshak.

Le quattro squadre dovranno proporre un menù di tre portate che contenga le specialità del Paese capitato in sorte: gli chef ospiti potranno aiutare le famiglie ma purtroppo per loro l’aiuto sarà limitato, visto che potranno parlare solo la loro lingua di origine.

Dopo il viaggio attorno al mondo, per i concorrenti sarà il turno di una nuova inedita esperienza: nella seconda prova della puntata – attesa per giovedì 1° aprile alle 21.15 su Sky Uno, sempre disponibile on demand, visibile su Sky Go e in streaming su NOW – le 4 famiglie verranno scomposte per creare 4 squadre miste. Che sia una boccata d’aria o un momento di smarrimento, tutti saranno chiamati a far vedere le proprie abilità individuali nella preparazione di un altro melting pot, stavolta tutto italiano: dovranno portare in tavola un piatto coniugando ingredienti provenienti dalle 4 regioni d’origine delle famiglie in gara, i pomodorini del Piennolo del Vesuvio, il lampredotto toscano, la liquirizia calabrese e la zucca “Cappello da Prete” dell’Emilia-Romagna.

La squadra mista peggiore dovrà affrontare l’ultima prova decisiva, uno spietato uno contro tutti: i suoi 4 componenti si divideranno e cucineranno da soli in rappresentanza delle rispettive famiglie, le quali saranno invece chiamate a fare una spesa “al buio” per procurare al cuoco di turno gli ingredienti necessari. I giudici metteranno così a dura prova l’intesa tra i membri dei nuclei familiari, che mai come stavolta dovranno capirsi al volo e farsi trascinare solo dalle emozioni e dai sentimenti che li legano: quale sarà la famiglia che dovrà abbandonare per sempre la cucina di Family Food Fight?

Il programma è stato realizzato nel pieno del rispetto della normativa relativa alle misure di contenimento del contagio da Sars-COV-2 nei luoghi di lavoro e delle direttive previste dal protocollo condiviso per la tutela dei lavoratori del settore cine-audiovisivo del 07/07/2020.

Sky Brand Solutions, dipartimento di Sky Media, insieme a Endemol Shine Italy ha portato a bordo dei nuovi episodi di “Family Food Fight” i seguenti sponsor ufficiali: AIA Agricola Italiana Alimentare – A.I.A. S.p.A. Unipersonale, Ghidini Cipriano Srl, Hotpoint, KitchenAid, Azienda Ortovivaistica L’Ortofruttifero – Pisa.

FAMILY FOOD FIGHT: ogni giovedì alle 21.15 su Sky Uno (canale 108, digitale terrestre canale 455), sempre disponibile on demand, visibile su Sky Go, su smartphone, tablet e pc, anche in viaggio nei paesi dell’Unione Europea, e in streaming su NOW.

Basato sul format “Family Food Fight” creato da Endemol Shine Australia parte di Banijay Group e Nine Network Australia e distribuito da Banijay Rights.