Eurovision Song Contest 2020, Rischio Cancellazione o serate senza pubblico

Eurovision Song Contest 2020, Rischio Cancellazione o serate senza pubblico

3 Marzo 2020 0 Di Valeria Carolini

È proprio vero.

È notizia delle ultime ore che l’emergenza coronavirus potrebbe condizionare anche lo svolgimento del famoso festival musicale, l’Eurovision Song Contest.

Il dubbio era già circolato fra i sostenitori dello show, che si terrà nei Paesi Bassi, precisamente ad Ahoy, Rotterdam, il prossimo maggio.

A dare delle risposte ai fan è stato Ab Osterhaus, virologo del RIVM (Istituto Nazionale dei Paesi Bassi per la salute pubblica e l’ambiente).
In un’intervista ad un magazin olandese, il virologo ha rilasciato le seguenti dichiarazioni.

In Europa diversi eventi sono stati cancellati o hanno subito modifiche a causa della diffusione del Coronavirus. In molti si sono chiesti se anche l’Eurovision subirà la stessa sorte. A dare delle risposte è stato il virologo Ab Osterhaus del RIVM (Istituto Nazionale dei Paesi Bassi per la salute pubblica e l’ambiente), che intervistato da un magazine olandese ha detto che c’è la possibilità che lo show musicale venga Il coronavirus potrebbe rappresentare una minaccia per l’Eurovision Song Contest di Rotterdam. Bisogna tenere conto dello scenario in cui eventi come l’Eurovision Song Contest non possano svolgersi, ma ciò dipende da come si svilupperà il coronavirus nel prossimo periodo. Al momento è difficile prevedere come si diffonderà il virus, ma non sembra molto facile capire la situazione a causa dei diversi luoghi in cui sta comparendo. Il prossimo passo è lasciare che la diffusione vado il più lentamente possibile. È ancora possibile che il virus, alla fine, venga soppresso. Con la Sars ci siamo riusciti, ma il virus si era diffuso molto meno rapidamente di questo.

E non è l’unico a pensarla così.

Anche il dott. Libby Carter, della Birmingham City University, ha dichiarato che il contest potrebbe essere stravolto a causa dell’emergenza sanitaria.

Tra 11 settimane Rotterdam dovrebbe ospitare la 65° edizione dell’Eurovision Song Contest, un concorso progettato con l’intenzione di riunire diversi paesi d’Europa. Tuttavia, dato lo scoppio e la continua diffusione del coronavirus, verranno poste domande sulla sicurezza del concorso. Abbiamo visto l’impatto del virus su molti eventi sportivi che sono stati annullati tra l’Italia e l’Irlanda. Inoltre, la Svizzera ha appena annunciato il divieto di raduni pubblici, visti i rischi di contaminazioni della folla. I fan non devono pensare che l’Eurovision Song Contest sia diverso, perché è probabile che venga rinviato o annullato. Se questo è il caso, ci saranno enormi implicazioni per l’economia dei Paesi Bassi, per non parlare delle implicazioni per l’enorme sforzo che è stato fatto per ospitare un eventi simile. Stando alle nostre previsioni è possibile che si consenta ai concorrenti di esibirsi nel proprio paese senza un pubblico dal vivo per contenere ulteriori divulgazioni. Tuttavia, la natura del concorso è quella di riunire culture diverse, un dilemma che gli organizzatori dovranno prendere in considerazione nelle prossime settimane.

Tutto, quindi, è ancora da vedere. Sarà l’evolversi degli eventi delle prossime settimane a darci la risposta.

Ma, forse, dovremmo iniziare ad abituarci all’idea che, per un anno, dell’Eurovison Song Contest dovremo farne a meno.