Amici 21 , Un noto coreografo contro l’esibizione di Carola Puddu “Ha reso noioso un samba travolgente”

Amici 21 , Un noto coreografo contro l’esibizione di Carola Puddu “Ha reso noioso un samba travolgente”

28 Marzo 2022 3 Di Giuseppe Scuccimarri

Abbiamo già scritto ieri nei commenti immediatamente successivi alla puntata, che Carola Puddu in questo serale non sta esprimendo a pieno il suo potenziale, l’allieva di classe ne ha da vendere, ma sembra quasi ingabbiata in determinati schemi mentali che non la lasciano libera di esprimere a pieno il proprio talento. Carola più che essere una delle allieve preferite dalla Celentano ne sta involontariamente divenendone la vittima, il continuo paragone con Serena Carella e il continuo sminuire Serena da parte della Celentano, stanno facendo valutare le esibizioni di Carola con occhio più severo, rendendola ad alcuni antipatica.

Ieri nel passo a due che ha contrapposto Carola e Leo a Nunzio e Serena questi ultimi hanno guadagnato il punto dalla giuria, non solo, Serena a sorpresa ha preso i complimenti anche della Celentano, in tutto ciò il coreografo Fabrizio Prolli che ogni settimana giudica sul web le esibizioni degli allievi, rispondendo alle domande degli utenti ha bocciato la performance della Puddu esaltando invece quella della Carella, queste le sue parole : “Fuori dal classico Carola non regge le coreografie. Per me ha reso noioso anche un samba travolgente di Leonardo. Sembrava Mercoledì Addams. Noiosa” e ancora : “Ragazzi Serena è una forza della natura, brava in tutto ciò che fa. Ovvio che deve ancora migliorare, ma ha già una base forte su cui lavorare. Nel samba Nunzio vicino a lei era inesistente”.

Giudizio ovviamente soggettivo di un addetto ai lavori, può piacere o non piacere un allievo o una esibizione, ma le offese non dovrebbero mai trovar luogo nel giudizio di un coreografo, paragonare Carola a Mercoledì Addams è apparso fuori luogo quanto inopportuno oltre che una bestialità assoluta. Cosa ne pensate ?

LEGGI ANCHE

Domenica In, Mara Venier cavalca la polemica, ancora una frecciatina a Pretelli, se si pensasse a costruire invece che a distruggere?