Amadeus rivela: “Sarà un Festival in sicurezza e con grandi reunion”

Amadeus rivela: “Sarà un Festival in sicurezza e con grandi reunion”

14 Gennaio 2021 2 Di Angelo Sorbello

Il Festival di Sanremo dovrebbe andare in onda dal 2 al 6 marzo, anche se con le problematiche dovute alla pandemia del Covid19, si vocifera anche  di un possibile rinvio. Il conduttore Amadeus intervenuto a Rtl 102.5 ha detto:

“Il Festival deve essere dal 2 al 6 marzo. Nessuno deve essere a rischio, ma dobbiamo lavorare per fare un Festival il più normale possibile. Sanremo non lo puoi fare senza pubblico, il settore musicale è andato a terra, ci sono persone disoccupate da mesi dobbiamo rilanciare la musica lo spettacolo e il teatro, Sanremo deve essere di aiuto anche ai teatri, vorrei riaccendere i teatri in tutta Italia cominciando proprio da Sanremo”. 

Sulla questione di avere più pubblico possibile al Festival di Sanremo Amadeus ha detto:

“L’idea è quella di creare una bolla per lo meno per le 500 persone della platea, che siano sempre le stesse, così che possono assistere alle serate per fare in modo che succeda devono essere messe in protezione e non avere contatti con nessuno. Passeranno una settimana di vacanza sulla nave con tamponi quotidiani e la sera verranno portati al teatro con pulmini di al massimo 20 persone non facile ma si può fare. E un’idea che sta diventando concreta nel senso che ci stiamo seriamente lavorando e ho saputo che sono curiosi da ogni parte del mondo perché non è mai accaduto”.

Non si esclude che la maggior parte delle persone possano essere vaccinate inoltre sono previsti grandi ospiti come le possibilità di avere Alessandra Amoroso e Emma Marrone con la loro canzone Pezzi di Cuore che è uscita da pochi giorni:

“Alessandra ed Emma sono due artiste fantastiche le stimo molto, sarei onorato se ci fossero e non escludo che possa succedere ma al momento non ne stiamo parlando, sarà un Festival affollato di grandi artisti. Gli ABBA? Ma magari, appartengono alla categoria dei desideri, ne ho anche molti altri. Le riunioni sono importanti perché fanno parte della storia della musica ed uno è dispiaciuto quando un gruppo storico si separa anche quest’anno sto pensando ad un’altra reunion”.

Come riporta DavideMaggio.it un’altra ipotesi è quella di avere proprio sul palco dell’ Ariston la renuion degli 883.

 

 

LEGGI ANCHE

Fabrizio Corona annuncia io suo matrimonio con l’imprenditrice Pasqualina