mercoledì, Maggio 22, 2024

ULTIMI ARTICOLI

CORRELATI

Tale e Quale Show, Ginevra Lamborghini convince già dalla prima esibizione, giuria e critici concordi, a parte qualche tuttologo del web

Chi pensava che Ginevra Lamborghini si sarebbe fatta sopraffare dall’emozione nella prima puntata di Tale e Quale Show, si è dovuto ricredere, la trentenne bolognese ha convinto nonostante qualche leggera imperfezione nel prendere qualche nota e l’essere arrivata con il fiato lungo sulle ultime strofe. Ballare e cantare non è semplicissimo, denota doti fisiche da showgirl, ma soprattutto è prerogativa di chi sa rimanere sul palco e mangiarselo.

La Lambo si è misurata con Annalisa, non proprio una passeggiata per una prima puntata, trucco e trasformazione perfetti, grinta, stile e eleganza riprodotte senza esasperare il personaggio e donando al tutto la giusta cifra stilistica, non male per una ragazza alla sua prima vera esperienza in una prima serata televisiva. Alla fine tutti sorpresi positivamente per la vocalità di Ginevra, complimenti anche da Loretta Goggi non proprio l’ultima arrivata, dall’alto dei suoi 40 anni di carriera ha fatto i complimenti alla Lamborghini per come ha tenuto la scena.

Unica nota stonata l’uscita too much e senza senso di Cristiano Malgioglio, il grande cantautore e compositore ormai ha lasciato il posto a un macchiettista, un saltimbanco che per ironizzare su sè stesso diventa ridicolo e poco credibile, divenendo pesante e dando un tono di scarsa serietà al tutto. La battuta su Elettra Lamborghini e che Ginevra più che una Lamborghini sia sembrata una 500 è sembrata inopportuna e anche fuori luogo, una di quelle uscite che si perdonano ai signori di una certa età seduti sulle panchine del parco, non a un componente di una giuria in un programma di prima serata.

Ginevra al termine della puntata ha preso votazioni tra i 10 e i 12 punti, solo Malgioglio ha dato 7 punti, in più la cantante ha avuto il grande merito di riuscire a catturare le simpatie delle persone a casa e accaparrarsi i 3 punti del secondo classificato per preferenze sui social, il sesto posto nella classifica generale è una grandissima soddisfazione per una ragazza che ha cominciato questa avventura per migliorare e divertirsi.

Ampia soddisfazione anche da chi scrive di musica ed è abituato a giudicare performance canore, persone che masticano note e tendenze musicali a differenza di qualche tuttologo del web che privo di spirito critico e onestà intellettuale ha sparato a zero sulla Lambo forse senza neanche averne visto l’esibizione. Che vita vuota certa gente del web, sempre pronta a cavalcare l’onda populista e a seguirla senza portare alla discussione nulla di proprio, alla lunga dovrà risultare abbastanza frustrante.

Non ci dilungheremo nella serata della festa nel dar luce a certi odiatori del web che dietro la tastiera sono leoni e di persona degli agnelli pasquali, vorremmo semplicemente rinnovare i complimenti a Ginevra e augurarle un cammino nello show effervescente e pieno di soddisfazioni e chissà che a Tale e Quale Show non sia legato anche un progetto musicale. Un EP con inediti misti a cover uscite dal programma non sarebbe una cattiva idea.

Giuseppe Scuccimarri
Giuseppe Scuccimarri
Giuseppe Scuccimarri, classe 1969, esperto di televisione e cronaca rosa con interessi anche per l'attualità e la politica nazionale e internazionale. Autore della commedia "Il delitto di Lord Arthur Savile" (2002) e del musical "La vita è una splendida canzone" (2014), ghostwriter per diversi autori e paroliere, amante della scrittura e della letteratura italiana e straniera.

I PIU' LETTI