Sky TG24 e CinecittàNews insieme per la 79ª mostra del cinema di Venezia | MondoTV 24
Connettiti con noi

Spettacolo

Sky TG24 e CinecittàNews insieme per la 79ª mostra del cinema di Venezia

Pubblicata

su

Stanno per accendersi i riflettori sul red carpet della 79ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, tra gli eventi cinematografici più attesi dell’anno. Per raccontare al meglio questo importante appuntamento, dopo il felice esperimento del 2021, Sky TG24 e CinecittàNews, il daily on line edito da Cinecittà, rinnovano la collaborazione editoriale.

Da mercoledì 31 agosto, giorno di partenza della Mostra, assieme ai contributi dei propri inviati, Sky TG24 proporrà ogni giorno anche contenuti e interviste realizzati da CinecittàNews che da decenni dedica all’evento una copertura capillare attraverso un nutrito dossier ad hoc che raccoglie news, articoli, interviste e video consultabili sulla pagina web oltre che sui suoi canali social ufficiali.

Clip e pillole degli incontri più interessanti seguite dai giornalisti di CinecittàNews saranno on air e online anche su Spettacolo, lo spin-off dedicato all’intrattenimento del sito SkyTG24.it con tanti approfondimenti dedicati, e sui suoi canali social. Inoltre, alcune delle interviste e degli appuntamenti di spettacolo di Sky TG24 saranno realizzati all’interno dell’Italian Pavilion lo spazio di incontro, condivisione, business che accoglie ai grandi festival internazionali delegazioni professionali, artistiche e addetti ai lavori, organizzato e coordinato come ogni anno all’Hotel Excelsior del Lido da Cinecittà.

Con questa collaborazione Sky TG24 e CinecittàNews puntano a fornire al proprio pubblico un’informazione ancor più ricca e completa sull’evento, con tutte le notizie e gli aggiornamenti dalla Mostra: i film più attesi, in gara e fuori concorso, gli attori italiani e le star internazionali presenti, i premi e il glamour della kermesse.

Spettacolo

“DAMPYR” Trailer e poster del film al cinema dal 28 ottobre, in Prima Mondiale a Lucca Comics & Games

Pubblicata

su

DAMPYR

Svelati oggi il trailer e il poster del fantasy action DAMPYR, l’opera prima di Riccardo Chemello, una co-produzione Eagle Pictures, Sergio Bonelli Editore, la celebre Casa editrice di fumetti col suo braccio produttivo Bonelli Entertainment, e Brandon Box, tratta dell’omonimo fumetto di culto.

Distribuito da Eagle Pictures, DAMPYR uscirà nelle sale italiane il 28 ottobre, in contemporanea con la premiere mondiale con cast che si terrà al Lucca Comics and Games. Il film inaugurerà infatti la serata di apertura del celebre community event dedicato al mondo dell’entertainment.

DAMPYR, girato interamente in lingua inglese, è una produzione impressionante con un budget di oltre 15 milioni di dollari; questo primo film del Bonelli Cinematic Universe annovera dietro le quinte le migliori maestranze del cinema italiano: l’Hair Designer Giorgio Gregorini, Premio Oscar® per il Miglior Trucco ed acconciatura nel film Suicide Squad, la Makeup Designer Francesca Galafassi (“Game of Thrones”, Ben-Hur), Vladimir ‘Furdo’ Furdik come Fight Choreographer (Skyfall, “Game of Thrones”, “The Witcher”), Lubomir Misak come Supervising Stunt Coordinator (“Game of Thrones”, The Last Legion, Kingdom of Heaven) e Giovanni Casalnuovo come Costume Designer (Wanted, Romeo & Juliet, Beowulf).

I producer sono Roberto ProiaVincenzo SarnoAndrea Sgaravatti.

Il film, basato sulla serie a fumetti creata da Mauro Boselli e Maurizio Colombo, è sceneggiato da Mauro Boselli, Giovanni Masi, Alberto Ostini, Mauro Uzzeo. Un cast tutto internazionale in cui Dampyr è Wade Briggs (Still Star Crossed, Please Like Me, “Foundation”, “His Dark Materials”), Stuart Martin è Emil Kurjak (“Jamestown”, “Medici”, “Crossing Lines”) e Frida Gustavsson è Tesla (“Dröm”, “Eld Lagor”, “Arne Dahl”, “Vikings: Valhalla”). Al loro fianco, David Morrissey come Gorka (“Britannia”, “The Missing”, “Good Omens”, “The Walking Dead”), Sebastian Croft come Yuri (“Game of Thrones”, “Horrible Histories: The Movie”, “Doom Patrol”, “Heartstopper”) e Luke Roberts a interpretare Draka (“Game of Thrones”, “Pirates of the Caribbean”, 300: Rise of an Empire, The Batman).

Il film racconta la genesi del personaggio, pubblicata da Sergio Bonelli Editore nel 2000 sui primi due albi dei 300 di cui è finora composta la serie a fumetti in edicola ogni mese, lasciando così aperta la porta al primo franchise italiano completamente in lingua inglese. DAMPYR è ambientato durante la guerra dei Balcani, nei primi anni Novanta, e segue le vicende di Harlan. Perseguitato da orribili incubi, Harlan sbarca il lunario fingendosi un Dampyr (nella mitologia slava, un essere mezzo umano e mezzo vampiro) capace di liberare i villaggi da quelle che i superstiziosi abitanti ritengono ingenuamente terribili maledizioni legate al mondo dei vampiri. Ma quando viene convocato dai soldati attaccati da creature assetate di sangue, Harlan scopre la verità: lui è davvero un Dampyr. Mentre cerca di affrontare un terribile “Maestro della Notte”, Harlan dovrà imparare a gestire i suoi poteri e scoprire le sue origini. Ad accompagnarlo una vampira rinnegata e un soldato in cerca di vendetta.

Sergio Bonelli Editore (SBE) è uno degli editori di fumetto più importanti al mondo e DAMPYR è uno dei personaggi più longevi e di successo della Casa editrice, la cui direzione editoriale è affidata a Michele Masiero. Il Bonelli Cinematic Universe si inserisce nell’ambito del progetto di Bonelli Entertainment, il braccio produttivo dedicato allo sviluppo di progetti cinematografici e televisivi basati sui suoi personaggi, amati da generazioni di lettori, come la serie animata “Dragonero”, una co-produzione internazionale insieme a Rai Kids, Power Kids e NexusTV, e il live-action di 10 episodi in una coproduzione tra SBE e Atomic Monster di James Wan dedicato a Dylan Dog.

Appuntamento nelle sale cinematografiche di tutta Italia e a Lucca Comics & Games il 28 ottobre.

CLICCA QUI PER SCOPRIRE IL POSTER DI DAMPYR

Continua A Leggere

Spettacolo

Jessica Selassiè sexy sirena, audace e romantica contemporaneamente

Pubblicata

su

jessica selassie

Il titolo non è completamente nostro, la seconda parte è spudoratamente copiata da uno dei tanti commenti che sono seguiti al bellissimo scatto che Jessica Selassiè ha pubblicato sul suo profilo Instagram. Audace e romantica sono due aggettivi che ben si sposano con la foto in cui la maggiore della Selassiè appare ancora una volta sensualmente nuda, i folti capelli a coprirle i seni, mentre mangia una fetta di cocomero con addosso solo un paio di slip bianchi. “Portami dove l’estate non finisce mai” si legge nella didascalia, possiamo dirlo? A noi questa svolta sensuale e romantica della Selassiè piace molto, denota come già detto tante volte una acquisita consapevolezza del suo essere donna, ma anche l’abbattimento di quelle barriere che forse per diverso tempo la hanno fatta sentire inadeguata e le hanno impedito di volare verso obiettivi che riteneva irragiungibili.

A distanza di un anno dall’inizio di quella avventura che la ha consacrata regina, Jessica sta cominciando a raccogliere i frutti del suo impegno, lavori in corso, ambizioni da seguire e soddisfazioni da togliersi. Da donna che ormai è consapevole dei propri mezzi non sta forzando la mano perchè sà che manca veramente poco alla realizzazione di uno dei progetti a cui sta lavorando. La politica dei piccoli passi la sta portando lontano, ha avuto la lungimiranza di capire che con il tutto e subito si rischia di rimanere bruciati e adesso anche le cose che sembravano irraggiungibili sembrano più vicine, sta tenendo sapientemente lontano da sè coloro che vorrebbero infilarla in stupide storie di gossip, uno strumento che dà una visibilità immediata, ma che ti riporta nell’oblio così come ti ha fatto vedere la luce.

Non possiamo che essere fieri per questa principessa del popolo diventata regina, per questa donna che in sei mesi abbiamo visto sbocciare e che presto cominceremo a vedere volare quando avrà riempito la sua valigia con i sogni che avrà realizzato.

 

Continua A Leggere

Attualità

Dayane Mello, la denuncia sul mondo dello spettacolo in Italia e sul clichè del giudizio, poi sparisce da Instagram, ecco cosa è successo

Pubblicata

su

Dayane Mello

Bella, elegante e schietta come sempre, Dayane Mello rispondendo alle domande dei suoi follower ha puntato il dito verso il sistema televisivo italiano che non premia la meritocrazia e verso il clichè del giudizio imperante nel nostro Paese, per cui una donna, bella, intelligente, talentuosa e con grandi capacità difficilmente può fare strada nel mondo del lavoro in quanto schiacciata da una società finto perbenista e di fatto machista, che vede ancora la donna sottomessa all’uomo.

Dayane senza paura di pestare i piedi a nessuno e con la consapevolezza della propria onestà intellettuale, ha acceso la luce laddove molte sue colleghe preferiscono evitare di farlo, per paura di non lavorare più- Queste le parole di Dayane :

Ho fatto tantissime cose belle in televisione, l’ho fatto sempre per soldi e come esperienza personale, non ho una malattia per diventare famosa. E con questo vi dico che i miei progetti in televisione non ci sono. Purtroppo è molto difficile lavorare in Italia perché ovviamente ti danno lo spazio ma non ti daranno mai un programma, non potrai mai entrare a fare qualcosa di importante. Avrei voglia di fare un sacco di cose. O ti sposi un calciatore o ti sposi un imprenditore per essere in televisione, oppure il tuo talento e quello che sai fare non basta.”

La modella ha preso anche le distanze dalla carriera di influencer, sottolineando la sua amicizia con Sonia Lorenzini e Soleil Sorge :

So che oggi viviamo con il mondo degli influencer ma non mi piace fare l’influencer, non sono proprio adatta per vendere quello che magari non è vero, quello che non mi piace. Per me è un mondo un po’ vuoto e fake. Soleil è entrata nella mia vita per qualcosa di molto specifico. È una delle mie migliori amiche, un essere umano strepitoso, la amo con tutto il mio cuore, è una donna meravigliosa. Io e Sonia siamo amiche, le voglio un sacco di bene, infatti è nata nel mio stesso giorno. Siamo persone particolari. Ci piace rispettare i nostri spazi, ci sentiamo ma non abbiamo bisogno di far vedere la nostra amicizia per dire che siamo amiche.”

Poi la frecciatina ad alcune coppie famose :

La cosa che mi fa ridere è che voi state ancora a credere nelle “coppiette” belle perfette. Dovete scoprire da soli, io non dico niente.”

Tra le altre cose Dayane ha detto quanto nel nostro Paese si sia tutti portati al giudizio, a lei arrivano ogni giorno messaggi con consigli su chi affidarsi e cosa fare, messaggi che criticano le sue scelte. Tutto questo sottobosco di persone che entrano a gamba tesa nella sua vita a lei ha cominciato a stancare. Delusa dal nostro Paese? No, ma purtroppo consapevole di non poter esprimere a pieno il proprio talento. Davanti a tali considerazioni quanto ottenuto dalla Mello fino ad ora ha una importanza ancora maggiore. Riuscire a farsi strada in una società che ostacola la crescita dei talenti e non premia la meritocrazia, e riuscire comunque da sola ad affermarsi sia come donna che come imprenditrice è una grande soddisfazione.

In serata è scomparso da Instagram il profilo della modella, non nascondiamo che per un attimo abbiamo pensato a una ritorsione da parte di qualcuno che si fosse sentito colpito in prima persona dalle parole di Dayane, la schiettezza della modella colpisce come una lama, ci auguriamo che come è accaduto in passato le parole della modella non siano cadute nel vuoto, per quanto riguarda Instagram pare che l’inconveniente sia dovuto ad un problema della piattaforma, ci auguriamo che sia così, perchè i dispetti e i bavagli non piacciono a nessuno.

Continua A Leggere

attualita