sabato, Maggio 18, 2024

ULTIMI ARTICOLI

CORRELATI

Sanremo 2024, Alessandra Amoroso legge gli insulti ricevuti, attimi di commozione

Alessandra Amoroso è una delle artiste più attese al Festival di Sanremo 2024.

Dopo ben un anno e mezzo di silenzio, Alessandra ha deciso di parlare in pubblico e raccontarsi un po’, prima di partecipare alla kermesse musicale.

Il messaggio di Alessandra Amoroso

Durante la conferenza stampa, prima della partenza del Festival di Sanremo, l’Amoroso avrebbe scritto un lungo pensiero in cui raccontava un po’ più di se e di cosa le fosse successo in quest’ultimo periodo:

“In questo ultimo anno e mezzo nella mia vita sono successe un po’ di cose e le ho volute scrivere. Sono stata sopraffatta dopo quindici anni di carriera, travolta da una valanga di odio, non parlo dei emme ma degli insulti molto gravi e delle minacce di morte quotidiane”.

Commenti che la cantante, in questi anni avrebbe subito in silenzio, un dolore talmente grande che Alessandra decide di condividere elencando uno per uno la moltitudine di odio che ha avuto addosso:

“Una bella corda è una bestemmia”

“Devi morire”

Fino ad arrivare a commenti volgari e a sfondo sessuale.

La sofferenza di Alessandra

La cantante spiega la sua sofferenza e come ha affrontato tutto questo:

“Mentre dentro soffrivo l’unica reazione che avevo nel mondo esterno era la rabbia, sono arrivata al punto che nemmeno io mi riconoscevo più. Mentre mi ritrovavo ad affrontare quell’odio social la cosa era andata oltre. Il giudizio si rifletteva su Alessandra cantante ma anche persona. Mi sono sentita messa all’angolo. Volevo solo isolarmi e scappare via ma dovevo ogni sera salire sul palco e trovare la carica per rispetto del mio pubblico, per chi lavora per me e per chi mi ha sempre sostenuta. Quando il tour e gli impegni sono finiti mi sono concessa finalmente di non stare bene, allontanarmi, riprendermi del tempo, per trovare un equilibrio”.

Alessandra poi, racconta di come sia riuscita ad uscire da quel tunnel di dolore e sofferenza:

“Ho ripreso il mio percorso di psicoterapia, non è stato facile ma mi ha aiutato a trovare una prospettiva nuova”.

Alla domanda se dovesse accadere di nuovo, l’Amoroso, forte dell’esperienza vissuta, risponde:

“Ok, ormai ho le spalle forti”.

Il racconto di Alessandra commuove tutti, e li commuove proprio perchè è vita vera, vissuto di un’artista e delle sue fragilità, ma è anche la storia di quanto possano far male le parole, di quanto esse siano strumento perfetto per colpire appieno l’animo umano.

Per quanto dietro ad una tastiera, per quanto sconosciuti che siano, certe parole feriscono e lo fanno nel profondo, non basterà indossare la maschera del menefreghismo o della lucida comprensione perchè certe mancanze di rispetto, certe violenze, non devono essere tollerate mai.

Alessandra insegna la forza di superare un momento così drammatico, ma anche il modo attraverso cui si possono superare certe situazioni, per quanto non sia facile e non lo sarà mai, prima o poi si uscirà dal tunnel dentro il quale si era finiti.

“Sui social non siamo nessuno. Ma credendoci tutto, riusciamo a sembrare qualcuno”. (F. Caramagna)

ISCRIVETEVI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE WHATSAPP:

https://whatsapp.com/channel/0029Va80SUt2v1IjX0CbW03c

Giuseppe Currado
Giuseppe Currado
Imprenditore, Speaker Radiofonico. In vari anni ha sviluppato competenze in diversi settori specializzandosi nell’ambito editoriale e della sicurezza sul lavoro. Fondatore di MondoTV24, Spazio Wrestling, Tuttocalciomercato24. Appassionato del Festival di Sanremo da sempre, nel corso degli anni ha presenziato presso la Sala Stampa Lucio Dalla durante la manifestazione partecipando alle votazioni delle canzoni. Dal settembre 2023 proprietario di Recensiamo Musica, portale presente da anni nel mondo musicale al quale sta fornendo la sua esperienza per rilanciarlo in maniera incisiva nel mondo editoriale.

I PIU' LETTI