Sanremo 2020, promossi e bocciati della prima serata del Festival

Sanremo 2020, promossi e bocciati della prima serata del Festival

5 Febbraio 2020 0 Di Giuseppe Currado

Amadeus

Convince tutti, specialmente i telespettatori, gli ascolti danno ragione al presentatore emiliano che con la sua simpatia (non sempre dimostrata) e naturalezza ha dato un tocco in più al Festival di quest’anno.

Fiorello

Cosa dire? Fiorello è il migliore c’è poco da fare, apre il Festival vestito da Don Matteo, rompe il ghiaccio, senza di lui questa prima puntata poteva essere un flop.

Tiziano Ferro

Emozionante? No, emozionato lui, forse troppo specialmente sulla versione di “Almeno tu nell’universo” di Mia Martini, si rilancia un pò con la sua bellissima “Accetto Miracoli”, aspettiamo il riscatto nelle prossime serate.

Diletta Leotta

Brava nel condurre, dialettica perfetta non sbaglia niente, unica pecca il monologo della Nonna, che non tutti hanno capito (Io in primis), troppo il confronto con quello di Rula, ma promossa nel complesso.

Rula Jebreal

Ci aspettavamo proprio questo da lei, sontuosa nello scendere le scale, bellissima e brava e commovente nel suo monologo sulla madre.

Albano e Romina

Abbiamo aspettato 25 anni prima di sentire un loro brano inedito, sapendolo potevamo aspettare altri 25, bravi sul medley ma troppo poco per una prima serata della 70esima edizione del Festival di Sanremo.

Emma

Dopo tutto quello che ha passato, arrivare li sul palco e spaccare tutto è proprio da lei, merita tutti gli applausi del pubblico di Sanremo, e anche di tutti noi, BRAVA EMMA!