Oscar 2021: lettera ai vari candidati, saranno “lavoratori essenziali”

Oscar 2021: lettera ai vari candidati, saranno “lavoratori essenziali”

8 Aprile 2021 1 Di Angelo Sorbello

La prossima domenica 25 aprile è prevista la cerimonia di premiazione degli Oscar. Per l’occasione l’Academy of Motion Picture Arts and Sciences ha inviato una lettera a tutti i vari candidati ed ai loro ospiti per rassicurarli del fatto che potranno partecipare in presenza in quanto considerati come “lavoratori essenziali”.

Le rassicurazioni arrivano in seguito agli ormai noti problemi causati dalla pandemia di Covid19 e nel rispetto di tutti i vari protocolli sanitari. L’ organizzazione ha voluto specificare che questo status garantisce ai nominati che sono esenti dalle restrizioni previste per contenere la pandemia, ma li obbliga tuttavia a eseguire tutti i vari tamponi e test molecolari. Si cerca di garantire la massima sicurezza per la 93esima edizione degli Oscar che si svolgerà alla Union Station di Los Angeles, con degli eventi che si terranno al Dolby Theatre. Ecco la lettera dell’ Accademy:

“Coloro che sono coinvolti nella produzione degli Oscar, così come i candidati e il loro ospite, si qualificano come lavoratori essenziali, e quindi sono autorizzati a viaggiare da e verso il centro durante la fase di preparazione degli Oscar, inclusa, ovviamente, la premiazione”

In particolare gli ospiti dovranno arrivare a Los Angeles entro il 17 aprile se provengono da oltreoceano e da Paesi ad alto rischio, ed entro il 20 se provengono dagli Stati Uniti o da Paesi a basso rischio.

“Se arrivi a Los Angeles dall’esterno del territorio della California, devi restare in quarantena per 10 giorni dopo il tuo arrivo e non puoi interagire con nessuno durante quei 10 giorni tranne le persone della tua famiglia, cioè le persone con cui vivi”

Tutti i candidati e gli ospiti devono avere un minimo di due test molecolari negativi eseguiti dall’Academy e un totale di tre test nella settimana che precede gli Oscar. Ognuno dei candidati (e dei propri ospiti) deve presentare il piano di viaggio e quarantena per l’approvazione entro l’8 aprile, con possibili modifiche fino al 12 aprile.

 

 

LEGGI ANCHE

Riapre l’Arena di Verona: confermati gli spettacoli