Le “violenze verbali” al GF Vip

Le “violenze verbali” al GF Vip

4 Marzo 2020 0 Di Veronica Rizzo

Bentrovati ragazzi! Oggi parlerò di un argomento che, dà molto tempo, mi sta a cuore.
Prendo spunto dagli ultimi episodi verificatosi al GF Vip, per provare a raccontarvi la mia opinione riguardo la violenza sulle donne, il rispetto e il bullismo. Non riesco a capire quale sia il reale problema, visto che sono “PAROLE” correlate, concretamente, a nessun episodio.

Come cita il grande Toni Servillo “Finisce sempre così. Con la morte. Prima, però, c’è stata la vita, nascosta sotto il bla bla bla bla bla….”

Io non voglio giudicare nessuno ed è giusto che ognuno di noi abbia il proprio pensiero e non esiterò a dire la mia. La violenza non ha sesso, chi è violento è giusto che paghi e il rispetto lo meritiamo tutti senza alcune eccezioni.
Per quanto riguarda il bullismo, è un argomento davvero complesso che non può essere trattato in maniera superficiale, ma è facile comprendere cosa sia giusto o sbagliato.

Per quanto mi riguarda al GF vip quest’anno usano due pesi due misure, lo avevate notato ?
Partiamo con La squalifica di Salvo Veneziano, giustissima perché le parole hanno un peso. Ma perché Antonella Elia è ancora nella casa? Proprio lei di Barbara Alberti disse: “menomale che è andata via altrimenti l’avrei spezzata in due “. Questo è un segno d’affetto? E lo spintone dato alla Marini? Qui non si discute su chi abbia torto o ragione ma, a prescindere dal fatto che sia un uomo o una donna, non si possono accettare determinate parole e le mani vanno tenute al loro posto.

Clizia pronuncia frasi orrende, che sto neanche a ripetere, viene squalificata e ci sa, ma perché non le viene riservato lo stesso trattamento si Salvo? Salvo viene accolto senza applausi, sembrava pronto per essere giustiziato. La signora viene accolta con applausi e mi domando, il rispetto dov’è? Potrei prolungarmi a fare altri paragoni con le edizioni precedenti, ma mi limito a commentare questa, che di per sé è già disastrosa. Per non parlare di Fernanda Lessa e Valeria Marini che continuano a farsi segni della croce, sventolando crocifissi ma tutt’apposto?

Anche questa è mancanza di rispetto, anche questo è bullismo. Ognuno è libero di credere in ciò che vuole, ma siamo pur sempre al GF Vip. Finisco parlando di Asia. Per me con l’espressione “sei un down” si commenta da sola e dovrebbe essere espulsa pure lei.
Come dice Luigi Mastroianni, va condannata allo stretto modo “ come avete rispettato le famiglie dei pentiti le vittime di mafia, dovete rispettare anche le famiglie e quelle 38.000 persone presenti solo in Italia che si battono tutti i giorni per questo”. Se volete ulteriore dettagli, vi consiglio di fare un giro sul suo profilo.
Concludo dicendo che nel 2020 non possono passare certi messaggi da una trasmissione seguita da milioni di persone.

Ora tocca a voi giudicare!