Il Festival delle Serie Tv, dal 23 al 25 settembre va in scena la quarta stagione – Anticipazioni | MondoTV 24
Connettiti con noi

Serie TV

Il Festival delle Serie Tv, dal 23 al 25 settembre va in scena la quarta stagione – Anticipazioni

Pubblicata

su

Il Festival delle Serie Tv

Il Festival delle Serie Tv, il primo festival italiano interamente dedicato alla serialità televisiva all’epoca dei servizi di streaming, torna con la quarta edizione il 23-24-25 settembre 2022. 

FeST – Il Festival delle Serie Tv è un evento gratuito in collaborazione con Triennale Milano, il supporto dell’Ufficio a Milano del Parlamento Europeo e il patrocinio di APA – Associazione Produttori Audiovisivi.

Tra i protagonisti delle precedenti edizioni di FeST sono stati alcuni dei più grandi broadcaster e servizi di intrattenimento nazionali e internazionali come De Agostini Editore, Warner Bros. Discovery, Disney+, Netflix, Paramount+, Prime Video, Rai Fiction, Rai Kids (in precedenza Rai Ragazzi), Sky.

La quarta edizione di FeST è sostenuta anche dalla media partnership con Radio Deejay, Radio Capital e OnePodcast.

Novità della quarta edizione è la nascita di FeST Academy – Education & Entertainment, con una serie di incontri che si terranno nella giornata di venerdì 23 settembre, dedicati al mondo della formazione nel settore della serialità cinematografica televisiva, in collaborazione con Accademie, Scuole e Università. FeST crede da sempre nell’importanza della formazione per far crescere professionisti qualificati, consapevoli e visionari. Per questo, FeST darà spazio alle realtà formative impegnate in questo obiettivo. Open lesson, workshop e incontri per orientarsi tra le numerose offerte formative presenti sul territorio saranno le attività proposte da alcune delle Scuole e Accademie più autorevoli e che già hanno aderito all’iniziativa: Alta Scuola per la Serialità Televisiva promossa da CNA (Cinema Audiovisivo Lombardia), Luiss Business School, Come si scrive una grande storia, Anica Academy, IED – Istituto Europeo di Design, Scuola Belleville, OBE – Osservatorio Branded Entertainment.

Per questa edizione dei Serial Awards, Aurora Leone (The Jackal) ed Edoardo Ferrario, già presentatore della prima edizione 2021, condurranno la cerimonia di premiazione che si terrà domenica 25 settembre presso il teatro di Triennale Milano, location di FeST. Per il secondo anno i Serial Awards, premi attribuiti alle migliori serie tv italiane, sono stati votati da una ampia giuria presieduta dalla direttrice artistica Marina Pierri e formata da persone esperte ed esponenti del settore.

Qui l’elenco completo delle categorie dei Serial Awards 2022:

  1. Premio Cattiveria “Ha fatto anche cose buone”

  2. Premio Interprete non protagonista

  3. Interprete protagonista

  4. Premio Look and Feel

  5. Premio Regia

  6. Premio Serie Kids dell’anno

  7. Premio Serie scripted dell’anno

  8. Premio Docuserie dell’anno

  9. Serie Entertainment dell’anno

  10. Premio Soundtrack a musiche originali e non originali

  11. Premio “Writer’s room” a sceneggiature originali e non originali

  12. Premio al podcast che vorremmo diventasse una serie scripted

  13. Premio Coppia/relazione dell’anno

  14. Premio “Ci vivrei” alla casa più bella

Per ulteriori dettagli e l’elenco completo dei candidati: https://serialawards.com

Anche quest’anno FeST si svolgerà su quattro palchi paralleli:

Il Main stage: come sempre ospitato all’interno di Triennale Milano Teatro, darà spazio ad anteprime, interviste e panel di intrattenimento per un confronto con i grandi protagonisti della serialità.

L’Industry stage: sarà il luogo dove broadcaster, case di distribuzione e produzione, personalità legate a tutta la filiera audiovisiva dialogheranno sullo stato dell’arte della serialità in Italia.

L’Unstage: il palco fuori dagli schemi ospitato nel giardino di Triennale. In continuità con ciò che è avvenuto in passato lo stage si occuperà di dare voce alle nicchie cult con giochi e interazioni inaspettate tra serie tv e realtà.

Il Kids stage: il sabato è previsto un palco dedicato ai contenuti per bambini e ragazzi. I più piccoli potranno così assistere ad anteprime e incontri con i protagonisti della serie d’animazione e fiction più amate o attese. Per l’edizione 2022, FeST amplia le attività per bambini e bambine di tutte le età puntando sull’attenzione all’apprendimento e alle tematiche trasversali connesse con la serialità, coinvolgendo le scrittrici bestseller Carolina Capria e Mariella Martucci nella creazione dei contenuti per le generazioni più giovani. Il giardino di Triennale ospiterà così dialoghi, anteprime e intrattenimento interattivo legato al mondo delle serie tv, il tutto presentato e coordinato dalle due autrici. I contenuti non saranno così solo un momento di divertimento e gioco per le nuove generazioni, ma anche di riflessione per i loro genitori.

Rinascimento psichedelico, nostalgia, meme, non monogamie etiche: sono solo alcuni dei temi legati alla rappresentazione seriale su cui si rifletterà sui vari palchi, oltre a tematiche legate ad apocalisse, creature fantastiche e tutto quello che, per quanto possa sembrare “distante” e fantastico, ci riguarda da vicino e fa parte, metaforicamente, anche della nostra realtà. Per raccontare e presentare al meglio il tema “Reframing Nature” che sarà fil rouge dei panel dei quattro palchi di FeST, è stato selezionato un team di autori formato da Vincenzo Ligresti e Ufficio Furore (Tommaso Naccari, Federico Nejrotti, Giulia Trincardi, Elena Viale).

Il tema della quarta edizione di FeST sarà Reframing Nature.

«Reframing Nature accende i riflettori sui significati che attribuiamo alla parola “natura” e sulle sue declinazioni nelle storie per la tv.

Reframing vuol dire dare una nuova cornice a un concetto, perché la cornice fa parte del quadro e ne modifica l’impatto su chi guarda. In gergo psicologico, implica l’atto di rimettere in prospettiva, ripensare a un determinato aspetto in molteplici maniere. E, spesso, trasformarlo.

È questo il primo passo nella costruzione di una consapevolezza da cui è impossibile prescindere. Flora, fauna e mondo minerale non sono il fondale di cartone su cui si muovono i personaggi, ma personaggi esse stesse; così come l’umanità non solo vive nella natura, ma ne è integralmente parte. Pensarsi come altro rispetto al pianeta, alle sue risorse, agli altri suoi abitanti umani e non umani, diviene impensabile.

Natura è un costrutto sociale: rappresenta quello che è lecito o illecito essere nella società a partire dal proprio corpo e dai ruoli che predetermina.

Natura è raccontare storie: il gesto più naturale che esiste per l’essere umano, quello capace di dare un senso alla realtà.

Natura è convivenza delle differenze, locuzione che restituisce una connotazione orizzontale alla valorizzazione dell’unicità, chiave per l’accesso alla pluralità di punti di vista che le serie tv sono capaci di offrire.»

Marina Pierri – direttrice artistica di FeST

FeST – Il Festival delle Serie Tv, il primo grande progetto entertainment culturale firmato da DUDE, nato nel 2018 per fotografare lo stato dell’arte della narrativa televisiva contemporanea, è l’ecosistema di riferimento dell’intrattenimento seriale in Italia. Grazie alla direzione artistica di Marina Pierri, FeST dà vita a un festival interamente dedicato alle serie tv e al loro dialogo con la realtà. Tre giorni di incontri, talk, performance, experience, formazione e proiezioni dedicati alle serie tv più seguite. FeST è una società di DUDE e BDC.

Media Partner: Radio Deejay, Radio Capital, OnePodcast

Content Partner: Quid Media, TvSerial.it, VD News

Cultural Partner: Women in Film, Television & Media Italia

FeST – Il Festival delle Serie Tv è un evento realizzato in collaborazione con Triennale Milano, il supporto dell’Ufficio a Milano del Parlamento europeo e il patrocinio di APA – Associazione Produttori Audiovisivi.

***

2018 – Prima edizione 

La prima edizione di FeST, co-fondato con Giorgio Viaro, nasce con l’intento di essere una festa finalizzata a raccontare le serie attraverso protagonisti (ideatori, sceneggiatori, produttori, attori) ed esperti, con il supporto attivo dei servizi di streaming e delle emittenti TV che le offrono quotidianamente al grande pubblico. Nella cornice polifunzionale di Santeria Social Club, sono stati presentati i prodotti televisivi seriali più amati, regalando ai milioni di appassionati un’esperienza immersiva e coinvolgente.

2019 – Seconda edizione

Per la seconda edizione, FeST – Il Festival delle Serie Tv sceglie il tema “Breaking Stereotypes”. Si propone così di raccontare le innovazioni del linguaggio seriale con particolare accento sulla rappresentazione (di genere, politica ed etnica) che combatte gli stereotipi. Nel farlo si avvale della partnership con la no profit Diversity, fondata da Francesca Vecchioni, impegnata ogni giorno nel diffondere la cultura dell’inclusione favorendo una visione del mondo che consideri la molteplicità e le differenze come valori e risorse preziose per le persone e le aziende.

2020 – Go FeST

L’esperienza di Go FeST a maggio 2020 (il primo evento online dedicato alle serie tv) ideato e organizzato in partnership con Tlon.it, è stato uno dei primi esperimenti di festival in streaming del 2020. Gli ospiti della giornata si sono alternati in diretta streaming con una regia unica simulcast e atterraggio su diversi hub per un totale di 10mila account connessi, 30 talks, 80 ospiti e speaker, oltre 3 milioni di reach sui canali proprietari social nella settimana dell’evento.

2021 – Terza edizione

Tema della terza edizione di FeST è stato “Crafting Worlds”, con l’obiettivo di porre l’accento sulla costruzione artigianale di mondi narrativi capaci di rappresentare il mondo in cui abitiamo ogni giorno, occasione per ripensare il futuro a partire dal presente. Questa edizione ha portato con sé diverse novità: l’introduzione del Kids Stage, dedicato ai più piccoli, e la creazione dei Serial Awards, i premi completamente dedicati alla serialità italiana.

7 Commenti

7 Comments

  1. Davishoola

    15 Luglio 2022 a 9:45 am

    [url=https://synthroid.golf/]buy synthroid[/url]

  2. Miclgex

    15 Luglio 2022 a 11:45 am

    [url=http://buspar.guru/]buspar 7.5[/url]

  3. TommyGop

    15 Luglio 2022 a 2:17 pm

    [url=http://furosemide.guru/]ordering furosemide[/url]

  4. TedNit

    15 Luglio 2022 a 5:51 pm

    [url=http://trimox.shop/]amoxicillin pharmacy[/url]

  5. YonNit

    15 Luglio 2022 a 6:45 pm

    [url=http://tetracycline.works/]tetracycline 100 mg tablet[/url]

  6. Davidadece

    15 Luglio 2022 a 7:53 pm

    [url=http://neurontin.sale/]neurontin 100 mg cost[/url]

  7. Josephfut

    15 Luglio 2022 a 7:58 pm

    [url=http://tizanidine.digital/]buy zanaflex[/url] [url=http://onlinedrugstore.works/]online pharmacy pain[/url] [url=http://synthroid.company/]synthroid prescription[/url]

Lascia una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Serie TV

“Superman & Lois”, arriva su Italia 1 in prima tv assoluta la serie DC Comics

Pubblicata

su

Superman & Lois

Sabato 13 agosto in prima serata su Italia 1, appuntamento con «Superman & Lois», la serie in prima visione assoluta che racconta la storia d’amore tra Clark Kent e Lois Lane, rispettivamente interpretati da Tyler Hoechlin (Teen Wolf) ed Elizabeth Tulloch (The Flash).

Dopo aver riscosso grande successo di pubblico e critica, il nuovo capito della saga ambientata nell’Arrowverse (il mondo dei supereroi targati DC Comics) arriva anche in Italia. Realizzata per il broadcaster americano The CW, da Todd Helbing (The Flash, Spartacus) e Greg Berlanti (Dawson’s Creek, Everwood, Riverdale), il superhero drama è la trasposizione televisiva dei fumetti con protagonista Superman, scritti da Jerry Siegel e Joe Shuster.

«Superman & Lois» – già rinnovata per la seconda e terza stagione – ha ricevuto due candidature ai Critics’ Choice Awards per l’alto valore produttivo e il sensazionale impatto visivo. «Abbiamo realizzato questa serie come se fosse un lungometraggio, dalla sceneggiatura alla fotografia, fino al design sofisticato delle ambientazioni. Siamo in concorrenza con le piattaforme streaming, per questo volevamo essere in grado di offrire al pubblico qualcosa di eccezionale qualità», ha spiegato Todd Helbing, l’ideatore e sceneggiatore della serie.

Dopo anni passati ad affrontare supercriminali, mostri e invasori alieni, Superman, il supereroe più famoso del mondo, e la sua compagna Lois Lane si sono sposati e si dedicano alla crescita di due ragazzi adolescenti.

Impegnati a gestire la quotidianità familiare, la coppia fa ritorno nell’idilliaca cittadina di Smallville, dove ritrovano alcuni storici personaggi del loro passato, come il primo amore di Clark, Lana Lang. Lì si trovano a fare i conti con i drammi adolescenziali dei loro figli, sempre più vicini a scoprire i superpoteri del padre.

Completano il cast Jordan Elsass (Little Fires Everywhere), Emmanuelle Chriqui (Entourage), Inde Navarrette, (Tredici), Dylan Walsh (Nip/Tuck), Adam Rayner (Tyrant) e Wolé Parks (Yellowstone).

Continua A Leggere

Serie TV

Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere, Il nuovo trailer e le novità dal San Diego Comic-Con

Pubblicata

su

Oggi, San Diego si è trasformata nella Terra di Mezzo, mentre Prime Video presentava la sua attesissima ed epica serie di prossima uscita, Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere, al pubblico estasiato della Hall H del San Diego Comic-Con. I creatori della serie e il cast si sono riuniti sul prestigioso palco della Hall H, emozionando 6.500 fan che hanno affollato la sala del centro congressi dopo aver trascorso la notte accampati per le strade di San Diego nella speranza di assistere allo storico evento. Il loro impegno per prendere parte al debutto della serie al Comic-Con è stato premiato con la presentazione di un trailer esclusivo e con l’anteprima di svariate scene della serie, oltre a molte altre sorprese esclusive riservate al solo pubblico della Hall H!

In un piacevole momento a sorpresa, è stato svelato il moderatore del panel, il presentatore di The Late Show, e grandissimo fan di Tolkien, Stephen Colbert. Colbert ha raggiunto sul palco gli showrunner J.D. Payne e Patrick McKay, l’executive producer Lindsey Weber, e 21 membri del cast corale che hanno fatto di questo panel uno dei più grandi dedicati ad una sola serie nella storia del Comic-Con di San Diego.

Durante gli epici 90 minuti dell’evento, il cast e i creatori della serie hanno interagito per la prima volta con i fan dal vivo, parlando della loro passione per l’incredibile universo immaginario creato da J.R.R. Tolkien e di come sia stato gratificante il percorso per portare in vita la mitica Seconda Era dell’amatissimo autore letterario – dai nuovi personaggi della serie e da quelli più conosciuti, agli incredibili regni della Terra di Mezzo, tra cui l’isola di Númenor, mai stata vista prima sullo schermo.

Moltissime anteprime esclusive e sorprese sono state mostrate ai fan riuniti nella Hall H, tra cui un trailer inedito, appositamente realizzato per il San Diego Comic-Con, presentato dagli showrunner Payne & McKay. L’entusiasmante trailer si concentra sul ritorno, a lungo temuto, del male nella Terra di Mezzo offrendo un primo sguardo su alcuni dei personaggi da brivido contro i quali combatteranno gli eroi della serie.

In uno speciale momento – una prima volta per la Hall H – il compositore premiato agli Emmy® Bear McCreary, che ha firmato la colonna sonora dell’intera serie, è salito sul palco con un’orchestra di 25 elementi e un coro di 16 voci per regalare al pubblico un’esclusiva performance dal vivo di alcuni brani della colonna sonora sinora inedita.

Altri momenti clou del panel sono stati:

La proiezione esclusiva di cinque scene inedite della serie

Oltre 22 poster dei personaggi, che saranno disponibili per il download QUI

I membri del cast che hanno partecipato all’evento sono: Cynthia Addai-Robinson, Robert Aramayo, Owain Arthur, Maxim Baldry, Nazanin Boniadi, Morfydd Clark, Ismael Cruz Córdova, Charles Edwards, Trystan Gravelle, Ema Horvath, Markella Kavenagh, Tyroe Muhafidin, Sophia Nomvete, Lloyd Owen, Megan Richards, Dylan Smith, Charlie Vickers, Leon Wadham, Benjamin Walker, Daniel Weyman e Sara Zwangobani.

L’attesissima serie Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere sarà disponibile in esclusiva su Prime Video in oltre 240 Paesi e territori nel mondo in varie lingue a partire da venerdì 2 settembre, con nuovi episodi disponibili ogni settimana.

Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere 

Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere di Prime Video porterà per la prima volta sugli schermi le eroiche leggende della mitica Seconda Era della storia della Terra di Mezzo. Questo dramma epico si svolge migliaia di anni prima degli eventi narrati in Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli di J.R.R. Tolkien, e porterà gli spettatori in un’era lontana in cui furono forgiati grandi poteri, regni ascesero alla gloria e caddero in rovina, improbabili eroi furono messi alla prova, la speranza appesa al più esile dei fili, e uno dei più grandi cattivi usciti dalla penna di Tolkien minacciò di far sprofondare tutto il mondo nell’oscurità. Partendo da un momento di relativa pace, la serie segue un gruppo di personaggi, alcuni già noti, altri nuovi, mentre si apprestano a fronteggiare il temuto ritorno del male nella Terra di Mezzo. Dalle più oscure profondità delle Montagne Nebbiose, alle maestose foreste della capitale elfica di Lindon, all’isola mozzafiato del regno di Númenor, fino ai luoghi più estremi sulla mappa, questi regni e personaggi costruiranno un’eredità che sopravvivrà ben oltre il loro tempo.

La serie è guidata dagli showrunner ed executive producer J.D. Payne & Patrick McKay. A loro si uniscono gli executive producer Lindsey Weber, Callum Greene, J.A. Bayona, Belén Atienza, Justin Doble, Jason Cahill, Gennifer Hutchison, Bruce Richmond e Sharon Tal Yguado, e i produttori Ron Ames e Christopher Newman. Wayne Che Yip è co-executive producer e regista con J.A. Bayona e Charlotte Brändström.

Il primo teaser trailer ha debuttato durante il LVI Super Bowl, diventando il trailer del Super Bowl più visto di sempre, con 257 milioni di visualizzazioni a 24 ore dal debutto.

 

Continua A Leggere

Serie TV

Debutta su Italia 1 in prima tv assoluta la serie “Superman & Lois”

Pubblicata

su

Superman & Lois

Da sabato 16 luglio debutta in prima serata su Italia 1, «Superman & Lois», la serie in prima visione assoluta che racconta la storia d’amore tra Clark Kent e Lois Lane, rispettivamente interpretati da Tyler Hoechlin (Teen Wolf) ed Elizabeth Tulloch (The Flash).

Dopo aver riscosso grande successo di pubblico e critica, il nuovo capito della saga ambientata nell’Arrowverse (il mondo dei supereroi targati DC Comics) arriva anche in Italia. Realizzata per il broadcaster americano The CW, da Todd Helbing (The Flash, Spartacus) e Greg Berlanti (Dawson’s Creek, Everwood, Riverdale), il superhero drama è la trasposizione televisiva dei fumetti con protagonista Superman, scritti da Jerry Siegel e Joe Shuster.

«Superman & Lois» – già rinnovata per la seconda e terza stagione – ha ricevuto due candidature ai Critics’ Choice Awards per l’alto valore produttivo e il sensazionale impatto visivo. «Abbiamo realizzato questa serie come se fosse un lungometraggio, dalla sceneggiatura alla fotografia, fino al design sofisticato delle ambientazioni. Siamo in concorrenza con le piattaforme streaming, per questo volevamo essere in grado di offrire al pubblico qualcosa di eccezionale qualità», ha spiegato Todd Helbing, l’ideatore e sceneggiatore della serie.

Dopo anni passati ad affrontare supercriminali, mostri e invasori alieni, Superman, il supereroe più famoso del mondo, e la sua compagna Lois Lane si sono sposati e si dedicano alla crescita di due ragazzi adolescenti.
Impegnati a gestire la quotidianità familiare, la coppia fa ritorno nell’idilliaca cittadina di Smallville, dove ritrovano alcuni storici personaggi del loro passato, come il primo amore di Clark, Lana Lang. Lì si trovano a fare i conti con i drammi adolescenziali dei loro figli, sempre più vicini a scoprire i superpoteri del padre.

Completano il cast Jordan Elsass (Little Fires Everywhere), Emmanuelle Chriqui (Entourage), Inde Navarrette, (Tredici), Dylan Walsh (Nip/Tuck), Adam Rayner (Tyrant) e Wolé Parks (Yellowstone).

Continua A Leggere

attualita