mercoledì, Maggio 22, 2024

ULTIMI ARTICOLI

CORRELATI

Grande Fratello: I “Donnalisi” appaiono sui maxi schermi di Times Square (Video)

A New York, dopo i Maneskin, arrivano anche i “Donnalisi”, la coppia formata da Edoardo Donnamaria e Antonella Fiordelisi.

I due ragazzi si sono conosciuti nell’ultima edizione del Grande Fratello Vip ed hanno da subito mostrato interesse reciproco, fino a diventare una “coppia”.

Tra litigi e incomprensioni dovuti sia al carattere forte di entrambi, sia alle interferenze “ambientali”, hanno vissuto una storia d’amore molto intensa ed appassionante, che, per alcuni mesi, è proseguita anche al di fuori del reality.

La coppia a giugno si è separata; non si conoscono i motivi della rottura e, per rispetto di entrambi, non vogliamo conoscerli.

Fatto sta che i loro numerosissimi fan non si sono arresi; continuano a sperare in un loro ritorno.

Pur continuando a sostenerli, anche singolarmente, la fanbase è sicura che l’amore tra Antonella ed Edoardo ci sia ancora e che, appianate le divergenze, ci sia margine di recupero.

Ecco allora che ieri sera, è stata organizzata per la coppia, una sorpresa particolarissima.

Sui maxischermi di Times Square sono comparsi sei frame della durata di 20 secondi ciascuno, che mostravano i momenti più belli e teneri della coppia accompagnati da quella che sembra essere la canzone che per i fan descrive appieno questa storia d’amore: “Abissale” di Tananai.

Ironia della sorte, a New York c’erano anche i genitori di Edoardo che hanno vissuto lo “spettacolo” dal vivo.

Ai ringraziamenti di Antonella che su X scrive “Grazie bellissimo gesto aldilà di tutto, almeno siamo stati a New York”, fa, poco dopo, eco Edoardo “E’ stato un gesto di affetto stravolgente, aldilà di tutto, vi voglio bene”.

In molti si sono chiesti se il fandom non sia stato fuori luogo organizzando questa “sorpresa”.

Edoardo ed Antonella, ormai, non stanno più insieme da tre mesi, ed entrambi, esplicitamente o meno, hanno fatto intendere che la storia non ha margine di ritorno.

Se da un lato le continue pressioni, le ingerenze, almeno quelle così plateali, non dovrebbero appartenere a chi, come i sostenitori dei ragazzi, ogni giorno chiede rispetto per loro, è anche vero che, riuscire a percepire l’affetto e il coinvolgimento creatosi intorno alla loro coppia potrebbe far capire ad entrambi che, al di là della fine del rapporto, ci sono state tante cose belle da proteggere e custodire.

Voi cosa ne pensate?

I PIU' LETTI