lunedì, Giugno 17, 2024

ULTIMI ARTICOLI

CORRELATI

GF, Mirko Brunetti, tutta la verità, la confessione dalla Toffanin

Alla fine ci ha pensato Mirko Brunetti a smontare pezzo per pezzo il triangolo montato da Alfonso Signorini, colui che avrebbe dovuto reggere le sorti di un reality sempre più alla deriva, si è sfogato nel salotto di Verissimo, alla presenza di una Silvia Toffanin che forse per il pomeriggio del sabato avrebbe preferito un pò più di carne al fuoco per il suo rotocalco. Ne è sortita una confessione pubblica di Brunetti in cui in maniera evidente è uscita la sua volontà di stare alla larga sia da Perla Vatiero che da Greta Rossetti.

Della sua fidanzata storica in verità ne ha parlato in maniera più serena, lui è entrato in casa fidanzato con Greta, con la quale a suo dire c’erano i presupposti per costruire qualcosa, poi si è ritrovato Perla come coinquilina con la quale solo per un attimo c’è stato il pensiero di un ritorno, subito sovrastato dalla consapevolezza che la storia fosse giunta al capolinea e che non ci fosse più nulla da dire.

Capitolo Perla chiuso, ma anche capitolo Greta, l’ex gieffino stasera la incontrerà per il chiarimento finale, Brunetti racconterà la sua versione dei fatti rispetto alla presunta richiesta di una gravidanza e all’organizzazione di una cerimonia nuziale, non solo, risponderà tra le righe anche alla mamma dell’influencer che nelle scorse ore gli ha dato del bugiardo. Tante buone intenzioni che probabilmente spariranno dietro i balbettii del giovane, da sempre timido, insicuro e contraddittorio davanti alle telecamere.

Stando a quanto affermato da Mirko, stasera dovrebbe calare definitivamente il sipario sul triangolo di Don Alfonso, a meno di colpi di scena i tre protagonisti faranno vite separate, non si sà se piacevolmente memori o infastiditi per l’esperienza vissuta, ma sicuramente con le tasche più piene.

https://www.instagram.com/p/C07Bpd_N-Hz/

Giuseppe Scuccimarri
Giuseppe Scuccimarri
Giuseppe Scuccimarri, classe 1969, esperto di televisione e cronaca rosa con interessi anche per l'attualità e la politica nazionale e internazionale. Autore della commedia "Il delitto di Lord Arthur Savile" (2002) e del musical "La vita è una splendida canzone" (2014), ghostwriter per diversi autori e paroliere, amante della scrittura e della letteratura italiana e straniera.

I PIU' LETTI