Finalmente Juve-Inter si è giocata, ma a porte chiuse causa Coronavirus. Storia di questo derby d’Italia

Finalmente Juve-Inter si è giocata, ma a porte chiuse causa Coronavirus. Storia di questo derby d’Italia

9 Marzo 2020 0 Di Giada Mossini

8 Marzo 2020, ore 20.45, Juventus e Inter entrano in campo per una partita a porte chiuse.

Ancora una volta ci troviamo ad affrontare il nuovo virus Covid-19, il quale ha spinto il consiglio della Lega Calcio Italiana a prendere una decisione drastica: non si è optato per una sospensione delle partite perché la decisione sarebbe stata presa troppo a ridosso degli avvenimenti. I tempi erano troppo stretti, la Lega avrebbe dovuto modificare un intero programma già stabilito. Si è deciso che la partita ci sarebbe stata ma a porte chiuse.

Come misura di precauzione, lo Stadium si è attrezzato fin da subito con termoscanner per la rilevazione della temperatura corporea di ogni persona che doveva entrare nello stadio.

No al Coronavirus per i tifosi nerazzurri

A quanto pare, il virus non ha spaventato i circa 500 tifosi interisti che hanno deciso, contro ogni misura precauzionale, di assembrarsi all’uscita del centro sportivo di Appiano Gentile per attendere la squadra in partenza per Torino.

Nonostante non abbiano potuto tifare per la loro squadra del cuore all’interno dello stadio, i nerazzurri hanno deciso di mostrare il loro calore con striscioni, cartelli e sciarpe. Anche se il gesto può anche essere considerato positivamente, non tutti hanno apprezzato la loro azione: la scelta di giocare la partita a porte chiuse è stata fatta per tutelare la salute di tutti, ma non rispettando questa decisione, tutti i presenti sono stati messi in pericolo.

Il match

Lo Stadium vede vincitori i bianco-neri, che superano i nerazzurri grazie ai gol del gallese Ramsey e dell’argentino Dybala. Dopo la deludente sconfitta contro il Lione in Champions,  la squadra di Sarri torna in gioco, posizionandosi nuovamente in testa alla classifica con un punto sopra alla Lazio di Inzaghi.

Dopo un primo tempo ponderato, la partita si sblocca con il gol di Ramsey al 54′. Da questo momento la Juventus non concede più spazi all’inter, chiudendo la partita con un gol al 67′ del subentrato Dybala.

L’inter passa a -9 dalla Juve e Conte può salutare la possibilità di scudetto (anche se manca ancora la partita contro la Sampdoria).