Eurovision 2022, le candidature ufficiali delle città italiane

Eurovision 2022, le candidature ufficiali delle città italiane

13 Luglio 2021 0 Di Lorenzo Porcini

Dopo la vittoria dei Maneskin dell’edizione 2021, la prossima edizione dell’Eurovision si terrà in Italia e da settimane si parla delle città che potrebbero ospitare l’evento.

Arriva oggi la notizia delle quatto città che si sono candidate ufficialmente a ospitare l’Eurovision Song Contest 2022. Sarà una tra Bologna, Torino, Pesaro o Jesolo ad ospitare il prossimo festival internazionale.

Il Sindaco di Bologna Virginio Merola ha detto:

Bologna, città creativa della musica Unesco ha l’ambizione e le caratteristiche per ospitare la prossima edizione dell’Eurovision Song Contest 2022. E ha una marcia in più: la capacità di fare squadra insieme per portare a casa un risultato così importante. Abbiamo già iniziato a lavorare dal giorno successivo alla vittoria dei Måneskin e siamo pronti per fornire alla Rai tutte le informazioni necessarie. Bologna è una città che dall’Italia ha salde radici in Europa e che ha con la musica, da quella classica a quella pop e rock, un rapporto profondo e di grande creatività. Sarebbe per noi un onore ospitare una manifestazione così importante e sono sicuro che i bolognesi la accoglierebbero con la partecipazione che li distingue nel mondo.

Il sindaco di Torino Chiara Appendino 

Abbiamo spazi con capienze adatte, in pieno territorio cittadino e facilmente raggiungibili. Per ciò che riguarda l’ospitalità, la nostra offerta ricettiva è in grado di accogliere le migliaia di persone che l’evento saprà attrarre. Ma – tra gli altri – c’è un altro punto fondamentale che dovrebbe portare a scegliere Torino: saremo già un collaudato palcoscenico di appuntamenti internazionali che abbiamo portato qui in questi anni, in grado di mettere le competenze di un’intera Città al servizio dell’Eurovision. Non solo. Anche grazie a questi eventi Torino è recentemente diventata hub Ryanair, garantendo ancora più collegamenti aerei tra Torino e il resto del mondo. Siamo pronti e siamo determinati. Come sempre, ce la metteremo tutta per portare a Torino l’Eurovision e lasciare ai cittadini anche questa eredità.

L’amministrazione comunale di Pesaro ha comunicato:

Rientriamo in tutti i parametri richiesti per la partecipazione», hanno spiegato. Tra questi «la presenza di un aeroporto internazionale che non disti più di un’ora e trenta minuti, un’offerta alberghiera di oltre 2000 stanze in aree contigue all’evento e un’infrastruttura, la Vitrifrigo Arena, che rispetta i criteri necessari. Il palas è uno dei più grandi d’Italia, tra le cornici più belle e suggestive per ospitare concerti e spettacoli.

Per quanto riguarda la candidatura di Jesolo pare ci sia al momento un problema logistico, nel senso che il PalaInvent che dovrebbe ospitare l’evento non avrebbe la capienza richiesta dagli organizzatori dell’Eurovision.

Ricordiamo che in passato l’Italia ha già ospitato due volte l’Eurovison Song Contest, nel 1965 a Napoli, mentre nel 1991 approdò a Roma. Dove si svolgerà adesso la prossima edizione? Non ci resta che aspettare la comunicazione da parte dell’organizzazione.

 

LEGGI ANCHE

Battiti Live 2021 in onda su Italia 1. Ecco quando e le anticipazioni