Domenica In: Mara intervista il vincitore di Ballando con le Stelle!

Domenica In: Mara intervista il vincitore di Ballando con le Stelle!

22 Novembre 2020 0 Di Valentina Spataro

Oggi la prima parte di Domenica In è interamente dedicata a Ballando con le Stelle. Ieri si è disputata la finale che ha visto trionfare la coppia formata da Gilles Rocca e Lucrezia Lando!

Una vittoria meritata certamente e anche molto combattuta. Tuttavia non sono mancate le critiche, soprattutto nel mondo del web, e le discussioni che hanno animato la giuria.

Sicuramente il quarto posto di Daniele Scardina ha sollevato molte polemiche e anche il terzo posto della Mussolini non ha convinto tutti.

Ospiti in studio da Mara Venier la giuria al completo che commenta questa contesa finale. La prima a prendere parola è proprio Selvaggia Lucarelli che non si limita nelle critiche sia al pubblico che alla signora Rossella Erra.

“Non sono contenta della classifica. Trovo profondamente ingiusto il terzo posto della Mussolini. Ma non solo trovo ingiusto che Alessandra sia arrivata più avanti di uno Scardina o di un Solenghi. Sicuramente ha influito il tesoretto dato ‘a cavolo’ da Rossella ma anche il pubblico non scherza! Noi veniamo criticati per settimane e settimane con i peggiori insulti e poi, mi dispiace doverlo dire, è il pubblico che fa le scemenze!”

Parere ben diverso invece quello di Ivan Zazzaroni:

“Ha vinto nettamente il migliore! Nessun dubbio che anche Paolo Conticini sia bravo ma Gilles ha dimostrato, nella prova bendati, di saper ballare mentre conticini sa eseguire le coreografie e c’è una bella differenza!”

Successivamente Mara si è collegata con Alessandra Mussolini: 

“Ho sentito le critiche, però Mara io sono felice, ci siamo divertiti e alla fine questa coppa la dedico anche a Selvaggia. E’ uno spettacolo! Delle polemiche non me ne importa più nulla, l’importante è la salute e il divertimento! Ieri sera, una volta arrivata alla finale, ormai ero rilassata! Non avevo più nulla da temere!”

E’ il momento del collegamento con Paolo Conticini, che Selvaggia avrebbe voluto vedere sul podio:

“Certo che avevo un debole per Conticini però il mio amore per Paolo mi ha comunque fatta rimanere lucida e sarei stata contenta anche se avesse vinto Scardina e sono comunque contenta della vittoria di Rocca. Sono convinta che abbia pagato la sua educazione e compostezza che non viene sempre capita dal pubblico e infatti poi arriva il ‘figaccione’ alla Rocca e gli ruba la coppa!”

Paolo si dice comunque molto contento del percorso fatto, chiaro, pulito, lineare e soprattutto senza inventarsi gossip e finte storie d’amore. E’ molto felice di aver partecipato e afferma con convinzione che sarà un’esperienza che ricorderà per tutta la vita.

Per Carolyn è stata anche una puntata molto emozionante in quanto si è esibita come Ballerina per una Notte:

“Io non volevo più ballare ma come si può dire no a Milly Carlucci? E’ stata una grande emozione, mi piace entrare in pista, poi ho fatto una cosa molto semplice perché non volevo stressare ancora di più i ballerini in studio già provati dall’avere dei colleghi a casa malati di Covid. E’ stata un’edizione molto particolare perché eravamo molto concentrati su tutti i concorrenti, che già dovevano imparare tutto in fretta, ed in più abbiamo avuto sempre la paura del Covid. Tuttavia alla fine ce l’abbiamo fatta ed è stata un’edizione veramente speciale.”

In collegamento telefonico anche Milly Carlucci:

“Tu sai bene Mara le difficoltà che abbiamo vissuto. Ad un certo punto era Ballando con i Medici! Problemi poi anche estesi alla trouppe e a chi quotidianamente lavora dietro le quinte. Non so come ma alla fine ce l’abbiamo fatta e siamo arrivati alla fine! Non so nemmeno io come abbiamo fatto ma nessuno ha mollato nemmeno per un secondo! La difficoltà ci ha unito e ha unito anche i giurati! Mara ti invito come Ballerina per una Notte per il prossimo anno!”

 

 

ARTICOLO IN COLLABORAZIONE CON LA PAGINA INSTAGRAM: ilblog_della_verità

 

LEGGI ANCHE

Frankie Hi-NRG MC vola fra le “Nuvole”. Nuovo singolo ai tempi del Covid