sabato, Maggio 18, 2024

ULTIMI ARTICOLI

CORRELATI

Damiano David torna a parlare della fine della relazione con la Soleri “Senza Giorgia sarei morto”

Era giugno quando Damiano David, frontman dei Maneskin e la sua compagna, Giorgia Soleri, avevano ufficializzato la loro separazione.

Il tutto era nato da un video in cui Damiano, in discoteca, baciava una ragazza che non era Giorgia; il video era finito in rete e David si era affrettato a spiegare la situazione:

Sono molto dispiaciuto sia uscito questo video, non era come volevo gestire la situazione: io e Giorgia abbiamo deciso di lasciarci già da qualche giorno, non ci sono stati tradimenti di nessun tipo».

Sono passati tre mesi e Damiano, ai microfoni della trasmissione “Passa dal BSMT” di Gianluca Gazzoli, torna a parlare dell’episodio e di Giorgia.

“Per tanti anni mi sono nascosto, cercando di controllare tutto, ma poi ho capito che è solo uno stress e alcune cose non possono essere controllate. Allo stesso tempo però sono convinto che esista una sfera privata che deve rimanere tale.

Mi chiedo se sia giusto che una persona, per il fatto che è andata in tv, non debba sentirsi libera nel comportarsi come crede in pubblico, perché qualcuno potenzialmente può tirare fuori il telefono e rovinargli la vita.

Non capisco come possa venire in mente di riprendermi mentre bacio una ragazza, poi renderlo pubblico. Lo fai perché vuoi il tuo momento di fama, ma sulle spalle mie. Per me è follia, una mancanza totale di umanità.

Tra l’altro so chi ha pubblicato quel video, gli ho anche scritto e gli ho detto che lo denuncio.

Puoi farmi un video ma non lo puoi pubblicare. Basta avere paura di risultare antipatici, io non sono antipatico se ti dico di no ad una foto. E non è questione di spocchia: certo, noi abbiamo un grande privilegio, quindi ci dobbiamo prendere anche gli aspetti negativi. Ma qui si tratta di rispetto del privato e della sfera umana”.

Damiano ha raccontato di come Giorgia gli sia stata accanto durante tutto il periodo, dagli esordi al successo:

“La relazione è stata una parte molto importante della mia crescita perché mentre il mondo attorno a me cambiava costantemente e l’idea che il pubblico aveva di me cambiava costantemente, avere una persona che fosse un perno su cui muovermi è stata fondamentale.

Una persona intelligente, che mi ha insegnato tante cose. Sarebbe andata in maniera molto diversa se fossi stato single: probabilmente, come dico sempre, sarei morto”.

I PIU' LETTI