sabato, Maggio 18, 2024

ULTIMI ARTICOLI

CORRELATI

Amici 23, brutto infortunio per Gaia, lascia la scuola? Ecco cosa è successo

Il daytime di Amici 23 di Mercoledì 10 Aprile si apre con una comunicazione da parte della produzione: durante la prova di una coreografia Gaia si è fatta male a un ginocchio.

Maria De Filippi convoca i ragazzi sulle gradinate per comunicare l’esito della visita medica sostenuta dalla ballerina. Gaia però cade dalle nuvole, non si aspettava che la convocazione la riguardasse.

‘Sei andata a fare una visita no? Quello che hai comporta che tu stia ferma per tre settimane, e questo diventa incompatibile con una gara’.

Gaia è in lacrime, e i ragazzi sono tutti impietriti: ‘Io già stavo meglio stamattina, non me ne voglio andare!’

‘Nella vita di un ballerino, di un atleta, questo può capitare, succede’ aggiunge Maria, che spiega come non possano ignorare la prognosi medica, per quanto Gaia possa sentirsi meglio.

Maria però ha anche una buona notizia: ‘Immagino che il prossimo anno questo programma ci sarà, e tu sarai una delle allieve. Capisco che non è di grossa consolazione adesso.. non ti posso più far ballare, non sei eliminata, semplicemente ti devi ritirare, che è una cosa diversa..’.

Gaia chiede di poter restare almeno per festeggiare il suo compleanno con i compagni, che si stringono a lei in un abbraccio affettuoso.

Davvero una brutta batosta per Gaia, che però per lo meno può consolarsi all’idea di poter tornare il prossimo anno, così come capitò al vincitore dello scorso anno, Mattia, che l’anno precedente si era dovuto ritirare proprio per un infortunio.

Anche MondoTV24 è su WhatsApp! Entra nel canale ufficiale WhatsApp per rimanere aggiornato in merito a tutte le news.

Andrea Emme
Andrea Emme
Classe 1979, grande appassionato di sport, cultura, musica e spettacolo, mi occupo da diversi anni di scrittura su diversi portali dedicati sia allo sport che al mondo dello spettacolo. Su MondoTV24 mi occupo di tutto ciò che riguarda il talent 'Amici', che seguo con interesse fin dalla primissima edizione.

I PIU' LETTI