400 mila firme per cacciare Barbara D’Urso dalla TV

400 mila firme per cacciare Barbara D’Urso dalla TV

3 Aprile 2020 1 Di Valeria Carolini

Le conseguenze della scelta di Barbara D’Urso continuano a farsi sentire.

Domenica sera, durante la puntata di Live – Non è la D’Urso, Barbara ha recitato, insieme al leader della Lega Matteo Salvini, l’Eterno Riposo, dedicandolo alle vittime causate dal Coronavirus a Bergamo.

Questo gesto dei due ha scatenato il popolo del web, e non solo, che si è scagliato contro la conduttrice.

Anche Paolo Bonolis, Maurizio Costanzo e Lucio Presta la criticano per la scelta fatta, non ritenendo un programma televisivo il luogo adatto per pregare, ne tanto meno la scelta di farlo in diretta TV una decisione felice.

Precisamente, Maurizio Costanzo ha detto:

“Quel passaggio mi ha provocato un po di disagio e un po di imbarazzo. È capitato anche a me di dire una preghiera mentale, ma farla in pubblico è un’altra cosa.”

Ma ciò che fa rumore nelle ultime ore è stata la petizione lanciata dagli utenti del web, che chiedono che la conduttrice abbandoni la televisione e che i suoi programmi TV siano cancellati.

In poche ore, la petizione ha raggiunto circa le 400.000 firme, mostrando come il popolo del web si sia schierato per la maggior parte contro la conduttrice.

La cosa che sconcerta, però, è il diverso trattamento riservato al politico della lega, che più volte ha mostrato, sia in TV che in parlamento, gesti espliciti che rimandano al suo credo consolidato.

Aspettiamo la risposta alle critiche di Barbara D’Urso, che non può tardare ancora a lungo.